[REGIONE UMBRIA] SCUOLA: “MANCATA COSTITUZIONE DELLA CLASSE TERZA SUPERIORE DELL'ISTITUTO TECNICO ECONOMICO DI MAGIONE PER…

da
Advertising

Il consigliere regionale Giacomo Leonelli (Pd) annuncia una interrogazione alla Giunta regionale in merito ad alcune notizie di stampa secondo le quali il prossimo anno scolastico non verrebbe riattivata la classe terza dell’Istituto tecnico economico di Magione. L’esponente della maggioranza chiede dunque all’Esecutivo di Palazzo Donini di sapere i “parametri utilizzati, nel caso specifico, per portare alla decisione della cancellazione di una sola classe e se ci sono possibilità, anche attraverso soluzioni sul monte ore e accorpamento di classi, di costituire la classe per il prossimo anno scolastico”.

 

(Acs) Perugia, 13 luglio 2017 – Il consigliere regionale Giacomo Leonelli (Partito democratico) annuncia la presentazione di una interrogazione, per la quale chiede risposta scritta, in merito ad alcune notizie di stampa, secondo le quali “il prossimo anno scolastico non verrà riattivata la classe terza dell’Istituto tecnico economico di Magione”. Leonelli chiede dunque all’Esecutivo regionale di sapere “quali parametri siano stati utilizzati, nel caso specifico, per portare alla decisione della cancellazione di una sola classe e se ci sono possibilità, anche attraverso soluzioni sul monte ore e accorpamento di classi, di costituire la classe per il prossimo anno scolastico”.

Nel suo atto ispettivo, Leonelli spiega che “tale scelta, è stata fatta dall’Ufficio scolastico regionale, sarebbe motivata dalla impossibilità di riformare lo stesso numero di classi del passato anno scolastico vista la carenza di personale docente a livello regionale. Si sarebbe pertanto provveduto a cancellare d’ufficio alcune classi a cominciare da quelle con minor numero di alunni come nel caso dei quattordici studenti della ex seconda superiore di Magione”.

“Magione – spiega il consigliere di maggioranza – è tra le principali città del territorio del Lago Trasimeno con una popolazione che ormai arriva a quasi 15.000 abitanti e vede la presenza sia della scuola secondaria di I grado (scuola media ), sia di quella secondaria di II grado (scuola superiore) denominata Istituto Tecnico Economico. Insieme, formano l’istituto Omnicomprensivo di Magione e finora sono riuscite a soddisfare bene le esigenze scolastiche e formative di ragazzi e famiglie residenti nel territorio. In particolare, l’Istituto Tecnico rappresenta un importante presidio dell’istruzione superiore per tutto il territorio del Trasimeno”.

Per Leonelli, la cancellazione di questa classe “determinerebbe il trasferimento degli studenti in un’altra scuola e quindi fuori città, ma cosa ancora più grave, potrebbe anche portare all’abbandono del percorso scolastico per alcuni di loro. Sia l’Amministrazione comunale, attraverso il Sindaco, sia la dirigente dell’Istituto Omnicomprensivo – conclude – hanno fatto le dovute sollecitazioni affinché questa scelta non fosse portata avanti”. RED/as

Fonte: Regione Umbria

Advertising