[Lucca] Lavori al Carmine: al via il secondo lotto degli interventi sulla parte posteriore della ex chiesa e del mercato

da
Advertising

Lucca –

Lavori al Carmine: al via il secondo lotto degli interventi sulla parte posteriore della ex chiesa e del mercato

Da martedì 18 luglio scattano nuove limitazioni al transito e alla sosta in piazza San Gregorio.

 

Proseguono i lavori per il recupero e il consolidamento del mercato del Carmine.

Carmine presentazione aprile17

Dopo il primo cantiere, aperto circa tre mesi fa e che sta interessando la ex chiesa del complesso monumentale, all’inizio della prossima settimana sarà attivato un secondo cantiere, che questa volta riguarderà la parte retrostante della chiesa e del mercato, quella che si affaccia su via Mordini.

Un terzo cantiere infine andrà a intervenire sul campanile e verrà aperto dopo l’estate.

 

Per rendere meno impattante possibile l’esecuzione dei lavori di questo secondo lotto di intervento, che andranno avanti per diversi mesi, su via Mordini sarà allestito un ponteggio a sbalzo, in modo da non intralciare in alcun modo la carreggiata stradale.

Ci saranno invece alcune modifiche al transito e alla sosta in piazza San Gregorio, dove, a partire da martedì prossimo (18 luglio), nella porzione compresa tra l’ingresso dei bagni pubblici (che resteranno fruibili regolarmente) e il passaggio pedonale con via Mordini, non sarà più possibile transitare nemmeno a piedi e saranno inoltre soppressi ulteriori 6 stalli dedicati alla sosta (5 riservati ai residenti e uno a persone portatrici di handicap).

 

L’amministrazione comunale, per limitare quanto più possibile i disagi legati alla sosta dei residenti della zona, già nei mesi scorsi ha messo in campo una serie di iniziative, rendendo possibile in particolare il parcheggio in via del Fosso sul lato di villa Bottini e andando inoltre a trasformare in ‘liberi’ alcuni stalli di sosta prima a pagamento in via Elisa e via della Quarquonia.

 

I lavori al mercato del Carmine.

Presentati lo scorso aprile nel corso di un evento pubblico, prevedono, per un importo complessivo di circa 2,2 milioni di euro gran parte dei quali messi a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, e suddivisi in tre lotti di intervento, la demolizione dell’attuale tetto delle navate laterali della chiesa, da sostituire con pannelli in rame analoghi a quelli utilizzati per la copertura del chiostro, l’applicazione di contrafforti esterni in acciaio, il recupero del piano interrato con placcaggio delle murature esistenti mediante intonaco armato. La porzione di tetto del lato sud-est della chiesa sarà consolidata mediante l’inserimento di tiranti in acciaio e verrà realizzata la “cucitura” delle murature della facciata lato Piazza del Carmine. Internamente l’attuale solaio pericolante sarà sostituito con una struttura in acciaio interamente bullonata e smontabile. Dopo aver rinnovato la pavimentazione, si procederà al consolidamento della volta in laterizio a crociera posta nella estremità est della navata sinistra attualmente pericolante. Altro intervento è poi quello di generale consolidamento strutturale del Mercato. Un progetto complesso che consegnerà alla città un immobile in cui sarà possibile sviluppare più soluzioni architettoniche – molte delle quali reversibili – in base alle differenti destinazioni degli ambienti. Saranno interessati i locali interrati, il piano terra, il piano primo, un mezzanino e un piccolo secondo piano, nonché la messa in sicurezza della copertura del chiostro, per una superficie complessiva di oltre 3800 metri quadrati.

Fonte Verde Azzurro

Advertising