LIVORNO Primo Piano – Gli scrittori Pierpaolo Martino e Nicolj Lilin ospiti a Eden

da
Advertising

Livorno –


eden

Marted 18 e mercoled 19 luglio

Gli scrittori Pierpaolo Martino e Nicolj Lilin ospiti a Eden

Prosegue il ciclo di appuntamenti “Eden. Incontri con l’autore, musica, teatro, cinema” al Gazebo della Terrazza 

Livorno, 17 luglio 2017 – Ancora due autori di prestigio a “Eden. Incontri con l’autore, musica, teatro, cinema”, la rassegna di appuntamenti culturali in programma al Gazebo della Terrazza Mascagni fino al 23 luglio.
Martedì 18 luglio (ore 21.15) salirà sul palco di Eden, lo scrittore Pierpaolo Martino con Lindsay Kemp, Marco Leone e Dario Serpan per presentare il libro “La filosofia di David Bowie. Wilde, Kemp e la musica come teatro” edizioni Mimesis 2016.

Parlare della musica di Bowie come teatro significa tradurre il suo discorso artistico in una sorta di dialogo tra dialoghi in cui la musica interroga altri linguaggi artistici e in cui l’immagine, la parola letteraria e il suono si ridefiniscono a vicenda. Partendo dallo stretto rapporto che lega Oscar Wilde all’emergere della cultura glam nella seconda metà del ventesimo secolo e dalla dialogica che lega Bowie e uno dei suoi maestri, il mimo Lindsay Kemp –la cui poetica dissonante e contraddittoria influenzerà profondamente il cantante– il libro si pone come spazio di accesso da un lato all’affascinante officina dell’immagine bowiana, dall’altro alla profonda teatralità dei testi delle sue canzoni abitati da una molteplicità di maschere create dall’artista, ma anche da parole altrui.

Pierpaolo Martino è ricercatore di Letteratura Inglese presso l’ Università di Bari. Si occupa di studi culturali, di letteratura rinascimentale e contemporanea, e dei rapporti tra letteratura e musica. Tra le sue monografie si ricordano Down in Albion. Studi sulla cultura pop inglese (2007) e Mark the Music. The Language of Music in English Literature from Shakespeare to Salman Rushdie
(2012). Svolge inoltre un’ intensa attività di compositore e performer, in qualità di (contrab)bassista, in ambito improv, jazz e post-rock.

La serata proseguirà (Ore 22,30) con Riccardo Goretti in “181 Ritratto musicale di Piazza Mercatale in Prato”.

Mercoledì 19 luglio (ore 21.15)  sarà la volta di Nicolj Lilin con il suo “Spy story love story” con Francesco Ippolito. 

Alësa ha quarantacinque anni e un buco nero al posto del cuore. Ha ucciso molti uomini, forse tanti quanti sono i libri che ha letto. Ma adesso l’imprevisto ha fatto irruzione nella sua vita su una bicicletta rossa, nei panni della donna piú sbagliata di cui ci si possa innamorare. Nicolai Lilin non rinuncia alla sua cifra – la scrittura ruvida e potente, e uno sguardo spietato sulle umane contraddizioni -, ma fa un altro passo e si cimenta con i generi, mescolandoli con intelligenza. Spy story love story è la prova dell’evoluzione di un autore che forse, come il suo personaggio, ha scoperto il suo lato piú vulnerabile, piú sincero, e ha saputo trasformarlo in forza.

Nicolai Lilin è uno scrittore russo, di origine siberiana, nato nel 1980 a Bender, Scrive in lingua italiana.  Nel 2003 si è trasferito in provincia di Cuneo, dove ha fatto il tatuatore, avendo studiato per tanti anni i tatuaggi della tradizione criminale siberiana e imparato le tecniche e i codici complessi che li regolano. Dal 2010 vive e lavora a Milano. Presso Einaudi ha pubblicato i romanzi Educazione siberiana (2009), tradotto in diciassette Paesi, e Caduta libera (2010), entrambi scritti direttamente in italiano. Del 2012 sono Il respiro del buio e Storie sulla pelle, del 2014 Il serpente di Dio e del 2016 Spy story love story. Del 2016 è anche il libro fotografico Un tappeto di boschi selvaggi. Il mondo in un cuore tiberiano, pubblicato invece da Rizzoli.
Gabriele Salvatores ha tratto un film dal romanzo Educazione siberiana prodotto da Cattleya.

A seguire salirà sul palco (ore 22,30) Michele Crestacci con il suo monologo “Caproni” (mowan teatro).

L’iniziativa è promossa dal Comune di Livorno con il Nuovo Teatro delle Commedie e con le librerie Mondadori, Feltrinelli ed Erasmo.
Info:
Comune di Livorno Ufficio Cultura, Spettacolo, Rapporti con Università e Ricerca, spettacolo@comune.livorno.it
www.comune.livorno.it programmazioneteatroc@gmail.com

Advertising