Firenze I contributi per i cittadini sottoposti a procedura di sfratto per morosità incolpevole

da
Advertising


Tanti: “una risposta concreta per chi è in difficoltà senza responsabilità”

È in pubblicazione l’avviso per ottenere i contributi nel caso in cui si sia sottoposti a misure di sfratto per morosità incolpevole. Tale situazione si verifica per sopravvenuta impossibilità di pagamento del canone locativo a seguito della perdita o della riduzione del reddito familiare per cause oggettive quali mancanza di lavoro o cassa integrazione. “Una risposta concreta per chi è in difficoltà senza responsabilità” – così ha commentato l’assessore Lucia Tanti.

Le domande vanno presentate allo Sportello Unico. Non c’è un termine di scadenza del bando ma si possono inoltrare le domande fino a esaurimento delle risorse a disposizione dell’amministrazione comunale. Ricordiamo che fino al 2 settembre  allo Sportello Unico è in vigore l’orario estivo di apertura al pubblico: da lunedì a venerdì dalle 8 alle 14.

È valida anche la modalità di presentazione della domanda per posta ordinaria – in questo caso la raccomandata A/R va indirizzata a Comune di Arezzo, Ufficio Protocollo, piazza A. Fanfani n. 1 – o posta elettronica a comune.arezzo@postacert.toscana.it.

Informazioni sul bando presso il Segretariato sociale, in piazza San Domenico 4, il lunedì dalle 9 alle 13 e il giovedì dalle 15 alle 17. È possibile inoltre fissare un appuntamento con l’Ufficio servizi sociali al secondo piano sempre di piazza San Domenico. In questo caso si consiglia di farlo prima della presentazione della domanda.

I contributi erogabili sono di varia entità in una forbice che va dai 2.000 ai 12.000 euro.

Fonte: Comune di Arezzo

Advertising