LIVORNO Primo Piano – Sostegno per l’inclusione attiva: firmato il protocollo con il centro per l’impiego

da
Advertising

Livorno –


Ina Dhimgjini

Progetto nazionale SIA

Sostegno per l’inclusione attiva: firmato il protocollo con il centro per l’impiego

Dhimgjini: “Partiamo con i servizi per l’impiego e l’occupazione, ma ci sono anche la tutela della salute, l’istruzione e la formazione e il sostegno all’alloggio. Tutte misure che mirano al contrasto alla povertà e all’integrazione sociale”

Livorno 18 luglio 2017 – Siglato nei giorni scorsi dal comune di Livorno, quale ente capofila dell’ambito territoriale (Livorno, Collesalvetti e Capraia), il protocollo di collaborazione con il Centro per l’Impiego di Livorno,  finalizzato a promuovere i percorsi di sostegno rivolti alle famiglie più bisognose, all’interno del progetto locale di implementazione del SIA (Sostegno per l’inclusione attiva).
 
“Questo è solo uno dei primi prodotti del progetto locale di implementazione del SIA – spiega l’assessore al sociale Ina Dhimgjini –. Il progetto complessivamente punta infatti a estendere e consolidare la rete di collaborazione con i soggetti che sul territorio si occupano di servizi sociali ad ampio raggio e per rafforzare il sistema di sostegno dei cittadini a più alto rischio di esclusione. Partiamo con i servizi per l’impiego e l’occupazione, ma ci sono anche la tutela della salute, l’istruzione e la formazione e il sostegno all’alloggio. Tutte misure che mirano al contrasto alla povertà e all’integrazione sociale“.

Grazie alle equipes multidisciplinari, previste dal protocollo, questa organizzazione dei servizi sociali territoriali assicura la presa in carico delle famiglie a più alto rischio di esclusione sociale e lavorativa, valutandone i bisogni nella loro interezza e predisponendo, dove necessario, in sinergia col Centro per l’Impiego un progetto personalizzato.

Il CpI contribuirà inoltre alla valutazione dei differenti bisogni e assicurerà, tramite i propri operatori, l’erogazione dei servizi del progetto personalizzato, tra cui quelli di informazione e orientamento al mercato del lavoro e la predisposizione del patto di servizio. Assicurerà infine l’informazione su tirocini, percorsi e voucher formativi e altre attività come “Garanzia Giovani”.

Per monitorare e coordinare l’andamento di tutte queste attività, specialmente nella sua fase iniziale, è stata attivata un’apposita cabina di regia e un gruppo di coordinamento tecnico-operativo, formati dai rappresentanti degli enti interessati.

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.