[TORINO] Una app per scoprire il mondo dell’arte di strada

da
Advertising

Assicurare agli artisti di strada, nel rispetto delle regole e senza disturbo per la quiete pubblica, la possibilità di esibirsi in vie, piazze e spazi all’aperto della zona centrale e di altre aree della città e, nei prossimi mesi, realizzare una piattaforma web specificamente dedicata alla valorizzazione e alla diffusione della conoscenza di quelle attività di carattere musicale, teatrale e artistiche espresse liberamente in luoghi aperti.

“Un doppio impegno – dichiara l’assessore alla Polizia municipale e alle politiche per Sicurezza, Roberto Finardi, firmatario insieme agli assessori Giusta, Leon e Unia della delibera sul tema approvata questa mattina dalla Giunta comunale  – finalizzato a valorizzare le arti di strada e a favorirne lo svolgimento nel rispetto della legge regionale sulle espressioni artistiche di strada e di norme e limiti previsti dai regolamenti comunali in materia di occupazione spazi e aree pubbliche e di tutela dall’inquinamento acustico”.

“Torino – ricorda l’assessore alle Politiche giovanili, Marco Giustaè Città ospitale verso tutte le attività di carattere musicale, teatrale, figurativo ed espressivo svolte liberamente da artisti di strada in spazi aperti al pubblico, in quanto riconosce loro un forte ruolo di aggregazione e di servizio culturale per un pubblico di ogni classe sociale, età, provenienza geografica, nonché la funzione di impulso per occasioni di rigenerazione urbana.”

La delibera stabilisce che sono ammesse esibizioni con amplificatori ad alimentazione a batteria di potenza di non superiore a 20 W e, come peraltro già stabilito dai regolamenti comunali, ne vieta tassativamente l’impiego a meno di 100 metri di distanza da ospedali, case di cura e riposo, scuole durante gli orari di svolgimento dell’attività didattica e a meno di 50 metri da luoghi di culto durante le funzioni liturgiche, aree cimiteriali, biblioteche durante gli orari di apertura e nei luoghi dove sono in corso altre esibizioni di strada con l’uso di impianti di amplificazione, ad esclusione  di rassegne e festival dedicati all’arte di strada.  Tra le novità vi è invece l’inserimento di un principio di rotazione tra gli artisti: dopo una performance in un dato spazio, per due ore lo si deve lasciare vuoto e senza che nessun altro si possa esibire.

Per quanto riguarda la piattaforma web, con il provvedimento approvato stamani l’Amministrazione comunale dà mandato ai propri uffici di avviare le procedure per lo sviluppo di un progetto telematico in collaborazione con gli artisti, finalizzato alla valorizzazione, alla promozione e alla diffusione delle arti di strada e di ogni forma di arte urbana. Sarà, di fatto, un contenitore elettronico che raccoglie e pubblica informazioni sulle singole espressioni artistiche, sulle modalità di esibizione e sulla programmazione degli eventi.

“L’applicazione – sottolinea l’assessore Finardi – sarà uno strumento utile per valorizzare la professionalità e il talento di coloro che operano nel campo dell’arte di strada, contribuendo a portare in città artisti di livello nazionale e internazionale e, non ultimo, permettendo un più puntuale monitoraggio e controllo delle attività svolte in spazi pubblici all’aperto”.

“Attraverso questo apposito spazio web – aggiunge l’assessore Giusta –  sarà più semplice per gli artisti prenotare gli spazi per le esibizioni e richiedere le relative autorizzazioni. Si tratta sicuramente di un mezzo utile per compiere un passo nella direzione della costruzione di festival cittadini o altri eventi dedicati all’arte di strada”.

Fonte: Comune di Torino

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.