[Lucca] Abbandono di rifiuti a Carignano in riva al Serchio: la Polizia municipale ha individuato l’autore  

da
Advertising

Lucca –

Dovrà pagare una multa di 600 euro oltre a rifondere le spese sostenute dal Comune per ripulire l’area.

E’ di soli pochi giorni fa la notizia riguardante un consistente smaltimento di rifiuti compiuto lungo la pista ciclabile situata sulla riva destra del Serchio, a Carignano: suppellettili di ogni genere, come armadi, sedie, giocattoli, cassette di plastica, scatole di cartone, damigiane, indumenti e calcinacci depositati a pochi metri di distanza dalle acque del fiume.

Quella che poteva avere i connotati, agli occhi di chi transitava lungo la pista ciclabile, di una vera e propria discarica, ha fatto allarmare due cittadini, che si sono rivolti direttamente al nucleo di vigilanza ambientale della Polizia Municipale, che è subito intervenuta inviando sul posto una pattuglia. Gli agenti hanno stimato il quantitativo dei rifiuti in circa sei metri cubi, rifiuti che Sistema Ambiente si è incaricata di rimuovere prontamente.

L’attività di indagine intrapresa dalla Polizia Municipale ha permesso, nel giro di pochi giorni, di mettere in relazione i materiali abbandonati con un soggetto di nazionalità albanese, residente in centro storico a Lucca, il quale aveva inteso sbarazzarsi nella maniera apparentemente più semplice di ciò che si trovava all’interno di un immobile recentemente acquistato.

Il suo comportamento gli è costato però caro: è stato elevata a suo carico una sanzione amministrativa di seicento euro e il Comune di Lucca provvederà a richiedere, nei prossimi giorni, di rifondere le spese sostenute per la rimozione dei rifiuti.

Inoltre, in considerazione del danneggiamento causato ad un sito soggetto a vincoli paesaggistici, la Polizia Municipale ha provveduto a segnalare l’autore dei fatti alla competente Procura della Repubblica.

Fonte Verde Azzurro

Advertising