[ REGIONE SARDEGNA ] Le altre delibere approvate dalla Giunta

da
Advertising
CAGLIARI, 1 AGOSTO 2017 – Si è svolta questo pomeriggio a Villa Devoto la Giunta regionale, sotto la direzione del vicepresidente Raffaele Paci e successivamente del presidente Francesco Pigliaru. A seguito di due proposte della Presidenza, sono state approvate una delibera sull’organizzazione interna per la gestione del Patto per la Sardegna, che specifica le modalità per gli interventi e prevede un coordinamento tra i direttori generali, e una delibera sulla costituzione di una struttura indipendente, individuata nel già esistente servizio Rapporti Internazionali presso la Presidenza, che svolga attività di supporto nella valutazione e verifica in tema di Aiuti di Stato.

AGRICOLTURA. Su proposta dell’assessore dell’Agricoltura, Pier Luigi Caria, è stata approvata l’integrazione dell’elenco dei 76 Comuni colpiti dalle piogge di dicembre 2016 e dalle nevicate di gennaio 2017 con altri cinque centri della Sardegna: Borutta, Lotzorai, Irgoli, Teti e Baratili San Pietro. Il provvedimento inviato al Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, dopo la delibera del 4 luglio scorso, richiede il riconoscimento del carattere di eccezionalità delle condizioni metereologiche avverse per il 19-20 dicembre 2016 e per la finestra 14-18 e 21 gennaio 2017. Dopo gli accertamenti in campo svolti dai tecnici dell’Agenzia Argea, la Giunta ha chiesto al Mipaaf l’accesso alle provvidenze riconosciute dal Fondo di solidarietà nazionale normato dal decreto legislativo 102 del 2004 che interviene sui danni alle produzioni agricole, alle strutture aziendali e alle scorte.

SANITÀ. Su proposta dell’assessore Luigi Arru è stato recepito il Decreto interministeriale del 26 settembre 2016 di riparto del Fondo per le non autosufficienze per il 2016 con le nuove scale per la valutazione della disabilità gravissima. La nuova definizione comporterà, in sede di attuazione regionale, obbligatoriamente la necessità di integrare gli strumenti di valutazione, adottati dalle équipe multiprofessionali (UVT) delle ASSL (Aree Socio-Sanitarie locali). Approvato in via preliminare il Programma regionale di investimenti per la messa a norma antincendio nel biennio 2018-2019; in tutto ci sono circa 82 milioni per le strutture del Servizio Sanitario regionale.

La Giunta ha, infine, stabilito di attivare con cadenza annuale una manifestazione di interesse rivolta a soggetti, pubblici o privati, che presentino richiesta di accesso e utilizzo dei dati, già a disposizione dell’Assessorato della Sanità, inerenti i flussi amministrativi di assistenza sanitaria della popolazione per finalità di ricerca, analisi e sviluppo di indicatori.

PROGRAMMAZIONE E BILANCIO – Su proposta dell’assessore Raffaele Paci è stato approvato il rendiconto 2016 che dovrà ora proseguire il suo iter col giudizio di parifica della Corte dei Conti e infine con l’approvazione da parte del Consiglio regionale. Sono inoltre stati nominati i due componenti dell’Osservatorio dei Confidi di competenza della Giunta, Gianluca Cadeddu e Roberto Saba, in sostituzione dei precedenti.

TURISMO. Dando seguito alla legge regionale N.12 dello scorso 3 luglio relativa a interventi di promozione e comunicazione finalizzati alla destagionalizzazione dei flussi turistici attraverso il sistema del trasporto aereo, l’esecutivo ha dato il via libera alla proposta dell’assessora Barbara Argiolas su criteri e modalità di attuazione. Nelle prossime settimane, verrà pubblicato il bando.

CULTURA. Il libro sardo vola alla “Frankfurter Buchmesse”, la più grande fiera del libro internazionale, che si terrà a Francoforte dall’11 al 15 ottobre 2017. Su proposta di delibera dell’assessore della Cultura Giuseppe Dessena, la Giunta ha approvato lo stanziamento di 13mila euro per l’acquisizione dello spazio espositivo all’interno del “Punto Italia” della fiera, per gli editori sardi. In questo modo si prosegue nell’obiettivo dell’internazionalizzazione del prodotto editoriale isolano, avviato con il bando LiberLab, e dopo la partecipazione al Salone del Libro di Torino, nella doppia edizione quest’anno con la Fiera d Milano, tra aprile e maggio, per la quale sono stati impegnati 87mila euro.

INDUSTRIA. Tre le delibere proposte dall’assessora dell’Industria Maria Grazia Piras. Con il primo provvedimento l’esecutivo ha approvato la modifica allo Statuto della società in house IGEA Spa, resa urgente per adeguarne il testo alle previsioni del “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica” (D.Lgs 19 agosto 2016, n° 175).

Via libera anche alla prosecuzione del piano di trasferimento delle rete idriche e di depurazione delle Zir ad Egas ed Abbanoa, con un nuovo provvedimento che affida la gestione provvisoria delle infrastrutture idrauliche a servizio della ZIR Predda Niedda – Sassari ad Abbanoa. Con lo stesso atto è stato approvato anche il piano di interventi, per un importo di 925 mila euro, necessari per il raggiungimento dei livelli minimi di servizio delle infrastrutture idriche, così come elaborato dalla stessa società Abbanoa Spa. L’ultima delibera approva il bilancio d’esercizio 2016 della Carbosulcis S.p.A.

ENTI LOCALI. La Giunta, su proposta dell’assessore Cristiano Erriu, ha disposto lo scioglimento del Consiglio comunale di Riola Sardo in seguito alla mancata approvazione del bilancio di previsione finanziario 2017-2019. Nominato il commissario straordinario che guiderà il Comune sino alle prossime Amministrative: si tratta di Antonio Podda, che in passato è stato segretario generale della Provincia di Oristano.

Nominato il nuovo direttore generale della Pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia: Antonio Sanna, già direttore del servizio Pianificazione paesaggistica e urbanistica, subentra a Elisabetta Neroni, passata ad altro incarico al Comune di Cagliari.

Riaperti i termini per la presentazione e integrazione delle istanze di contributo per l’anno 2017 da parte delle compagnie barracellari escluse o che non hanno ancora presentato la relativa domanda. La nuova scadenza è stata fissata per il 15 settembre 2017. La Giunta ha deciso di effettuare controlli a campione sulle eventuali istanze che saranno ammesse a contributo, nella stessa percentuale del 10% già applicata a quelle precedentemente accolte.

Fonte: Regione Sardegna

Advertising