[ REGIONE TOSCANA ] Turismo, agosto in montagna alla scoperta di Abetone Cutigliano

da
Advertising

FIRENZE – Abetone Cutigliano va oltre il turismo invernale e si propone come meta per l’estate. Grazie ai numerosi eventi, che animeranno l’appennino toscano per tutto agosto, ma anche grazie alle più miti temperature: una via di fuga naturale alla ricerca di fresco e benessere in questo scorcio estivo torrido. Presentato oggi a Palazzo Strozzi Sacrati il programma di eventi organizzati dal Comune di Abetone Cutigliano in collaborazione con le tre Pro loco della zona: Abetone, Cutigliano e Val Sestaione. Sono intervenuti l’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo, il direttore di Toscana Promozione Turistica Alberto Peruzzini, il sindaco di Abetone Cutigliano Diego Petrucci ed i presidenti delle tre Pro loco.

“L’Abetone – ha detto l’assessore Ciuoffo – deve trovare altre possibilità per valorizzare il proprio territorio, che vadano oltre il turismo invernale. Le potenzialità ci sono, grazie ad un’offerta davvero variegata che va ampliata e promossa in modo adeguato. Artigianato, cucina, tradizioni, sport e turismo attivo sono stimoli che anche nel periodo estivo meritano di essere veicolati. Perché la montagna toscana dell’Abetone è a portata di mano, basta poco per arrivare in luoghi incantevoli e provare esperienze davvero straordinarie”. L’immagine del turismo estivo in montagna, associata alla villeggiatura di persone di una certa età si sta sbiadendo. “Adesso – ha aggiunto Ciuoffo – è terminato quel tempo e in montagna ci sono tantissime possibilità per trascorrere vacanze uniche. Ma soprattutto chi decide di venirci a trascorrere un periodo di ferie deve avere la percezione di essere ospite di una comunità, di sentirsi accolto. E creare questa percezione ovviamente spetta a chi organizza e promuove gli eventi. Mettere a sistema tutti gli attori di un territorio per concepire un’offerta turistica, attraverso una modalità che punta sulla costruzione di prodotti complessi e strutturati, va nella direzione che abbiamo intrapreso grazie alla nuova legge”.

Fonte: Regione Toscana

Advertising