MODENA – Ai Giardini d'Estate una serata dedicata alle auto e ai piloti della "Rossa"

da
Advertising

L’iniziativa è come sempre a partecipazione libera e gratuita, e rientra nella rassegna Giardini d’Estate, organizzata da Studio’s con sostegno di BPER Banca.

A pochi giorni dalla doppietta conquistata nel Gran premio di Ungheria, è la “Rossa”, raccontata nel libro di Leo Turrini “Ferrari the best”, la protagonista del nuovo appuntamento con i Giardini d’estate, venerdì 4 agosto, alle 21.30.
Sul palco, insieme all’autore, anche Mauro Forghieri, direttore tecnico della Formula 1 per oltre vent’anni, dal 1962 al 1984, a dare vita a una serata imperdibile nella quale i due massimi conoscitori della casa di Maranello raccontano aneddoti, imprese e persone che hanno contribuito a costruire il mito del Cavallino rampante.
“Ferrari the best” (edizioni Franco Cosimo Panini), scritto dal giornalista e commentatore di Formula 1 Leo Turrini, celebra i 70 anni della Ferrari accompagnando il lettore in un affascinante viaggio nel mondo di un’auto e di un nome leggendari attraverso la passerella dei cinquanta modelli più significativi nella storia della Rossa; il racconto della vita di Enzo Ferrari; le storie di piloti, meccanici e ingegneri che hanno contribuito a realizzare il mito della Ferrari. Non mancano gli aneddoti curiosi, il ricordo di vittorie rimaste nella storia, la mappa dei luoghi storici in cui sono inventate e costruite le Ferrari. L’ultimo capitolo mappa i luoghi storici in cui sono inventate e costruite tutte le Ferrari.

Come sempre ai Giardini è aperto il “Buon ristoro” di Piacere Modena, che serve gnocco, tigelle, tortellini e tipicità locali con le quattro doc modenesi del Lambrusco e aggiunge al menù nuovi piatti estivi e insalate sempre all’insegna di prodotti tipici e tradizione con un pizzico di fantasia (prenotazioni allo 059 208672).

 

La rassegna “I Giardini d’estate” è organizzata da Studio’s con sostegno di BPER Banca e si inserisce nel cartellone delle iniziative dell’Estate modenese 2017 del Comune di Modena, con il contributo del Gruppo Hera e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

 

 

 

 

           

Advertising