PORCARI Un premio a tre giovani porcaresi per il loro impegno sportivo

da
Advertising

PORCARI – Stamani il Comune di Porcari ha accolto una piccola delegazione di cittadini porcaresi meritevoli di ricevere un plauso per l’impegno profuso nell’attività sportiva. Nulla di eccezionale in questa descrizione, se non fosse che si tratta di ragazzi che hanno trovato nello sport una palestra di vita imparagonabile. Denis Coku, Francesca Pisani e Samuele Del Carlo, alla presenza dei familiari e dei rispettivi allenatori, hanno ricevuto un attestato di merito dall’amministrazione comunale per i risultati ottenuti negli sport che praticano con passione e dedizione. Il sindaco Leonardo Fornaciari e il consigliere delegato allo sport David Del Prete hanno presenziato la consegna in un’atmosfera serena e familiare.

sport porcari 3

“È ammirevole l’impegno che mettete nella vostra attività sportiva – ha esordito Del Prete – poiché denota come ormai tale passione vi sia entrata nelle vene. Noi tutti sappiamo quanto allenamento sia necessario per arrivare ai riconoscimenti che avete ottenuto: ci riempie di orgoglio sapere che siete membri della comunità di Porcari. Grazie alla vostra tenacia e col supporto di allenatori volenterosi, genitori e nonni amorevoli, i vostri sogni si possono realizzare e i risultati ne sono una dimostrazione”.
A raccogliere questa riflessione sono stati Denis Coku, Francesca Pisani e Samuele Del Carlo. Ognuno nella propria specialità ha raggiunto livelli degni di lode e a testimonianza vi sono i titoli portati casa nell’attività di dressage da parte del giovane Coku e di Del Carlo, così come la Pisani, classe 2002, avrà l’onere ed onore di portare la fascia di capitano della rappresentativa toscana del basket.

sport porcari 2

“I manager d’azienda vengono educati al perseguimento delle tre esse: sudore, successo, soldi. Nel vostro caso – ha aggiunto il sindaco Fornaciari – ci fermiamo ai primi due passaggi, ma è innegabile che voi siate quegli esempi positivi di cui la società ha bisogno. Talvolta la meritocrazia esiste e voi siete una parabola inedita: in quanto ragazzi, date una lezione di perseveranza non solo ai vostri coetanei, ma anche a tutti gli adulti”.

 

Per loro e per tutte le giovani promesse dello sport, il sindaco ha letto a conclusione della premiazione una frase di Alex Zanardi, conosciuto non solo per le proprie imprese agonistiche, ma soprattutto per la volontà che caratterizza la sua esperienza di vita.

Fonte: Lo Schermo

Advertising