[ REGIONE SARDEGNA ] Strategie di adattamento Regione organizza Climathon con Comuni Cagliari e Sassari

da
Advertising
Cagliari, 3 agosto 2017 – La Regione Sardegna parteciperà a “Climathon”, una maratona internazionale di 24 ore per parlare di adattamento in programma il prossimo 27 ottobre, e organizzerà un evento nell’Isola con la collaborazione dei Comuni di Cagliari e di Sassari. Lo ha deciso oggi la Giunta, su proposta dell’assessora della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, che afferma: “All’interno del processo che porterà alla definizione del piano regionale di adattamento ai cambiamenti climatici, l’iniziativa promossa da Climate-KIC, cioè dalla principale iniziativa di innovazione sul clima dell’Unione Europea, è certamente una valida opportunità per dialogare insieme ai territori di Cagliari e Sassari di strategie di adattamento ai cambiamenti climatici”.

LE RISORSE. Le due Amministrazioni comunali riceveranno dalla Regione un contributo di 10mila euro ciascuna per le spese di organizzazioni. “La partecipazione – prosegue l’assessora Spano – è inoltre utile agli obiettivi del progetto europeo Master Adapt sulle strategie di adattamento con strumenti di governance multilivello di cui la Regione è capofila. Infatti, le idee emerse nel corso del Climathon possano successivamente svilupparsi, in accordo con le amministrazioni delle aree target, in soluzioni e azioni sostenibili e concrete per le sfide sul clima”.

L’INIZIATIVA. “Climathon” è un evento mondiale sul cambiamento climatico della durata di 24 ore che si svolgerà contemporaneamente nelle principali città del mondo il 27 ottobre 2017. Durante la giornata ciascuna città individua una sfida locale sul clima da risolvere (ad esempio in riferimento alla qualità dell’aria, eventi climatici estremi, gestione dei rifiuti e delle risorse idriche). L’evento consente di dare rilievo ed evidenziare a livello mondiale le azioni climatiche messe in campo nei territori. Permette inoltre un rafforzamento della cooperazione tra imprese, mondo della ricerca ed enti pubblici su queste importanti tematiche, nonché una condivisione delle problematiche e delle soluzioni da adottare all’interno di una rete internazionale.

Fonte: Regione Sardegna

Advertising