[REGIONE UMBRIA] TERNI: “SE REALMENTE IL COMUNE NOMINASSE 13 NUOVI DIRIGENTI SAREBBE UN’OFFESA ALLA CITTÀ E AI TERNANI IN DIFFI…

da
Advertising

Il capogruppo regionale della Lega Nord, Emanuele Fiorini, punta il dito sulla Giunta e sul sindaco di Terni, perché, “sembra, d’intesa con alcune sigle sindacali, si apprestino a deliberare un nuovo modello organizzativo della pianta organica del Comune di Terni che potrebbe prevedere la nomina di 13 nuovi dirigenti”. E questa, secondo Fiorini, “sarebbe un’operazione insensata e una vera e propria offesa ai cittadini, soprattutto ora che l’Amministrazione è sommersa dai debiti”.

 

(Acs) Perugia, 3 agosto 2017 – “Sembrerebbe che la Giunta e il sindaco Di Girolamo, d’intesa con alcune sigle sindacali, si apprestino a deliberare il nuovo modello organizzativo della pianta organica del Comune di Terni che potrebbe prevedere la nomina di 13 nuovi dirigenti. Un’operazione che implicherebbe un pesante aggravio di spesa pubblica”. Così il capogruppo regionale della Lega Nord, Emanuele Fiorini, che definisce questa eventualità “un’operazione insensata e una vera e propria offesa ai cittadini ternani, soprattutto ora che l’Amministrazione è sommersa dai debiti e non ci sono i fondi per le famiglie ternane in condizioni di disagio, per i giovani disoccupati, per riparare le buche delle strade, per portare a compimento opere pubbliche e per iniziare quei lavori di ristrutturazione presso la scuola Carducci promessi fin dal mese di giugno e mai partiti”.

“A quanto ci risulta – spiega il capogruppo regionale del Carroccio -, nel nuovo organigramma previsto da sindaco e Giunta, oltre al segretario generale già esistente si andrebbero a creare la figura del direttore generale e ben 12 nuovi dirigenti. Se fosse attuata una cosa del genere, sarebbe una vera e propria vergogna. E noi – conclude – saremo pronti a scendere in piazza contro un simile, scellerato, spreco di risorse”. RED/as

Fonte: Regione Umbria

Advertising