[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] NUE 112: Panontin incontra sindacato Polizia Silp-Cgil

da
Advertising


“Proseguire e rafforzare la collaborazione”



Trieste, 4 agosto – Si è tenuto a Palmanova, presso il Centro Operativo della Protezione civile, un incontro tra l’assessore regionale delegato alla Protezione civile Paolo Panontin, il direttore della Protezione civile FCG Luciano Sulli, il direttore del NUE Guglielmo Galasso e il segretario regionale del Sindacato Lavoratori di Polizia – CGIL Michele Tarlao.

Il rapporto tra la nuova infrastruttura del Nue 112 e le forze della Polizia di Stato è stato al centro dell’incontro richiesto dalla rappresentanza sindacale. Durante i colloqui è emersa una concorde valutazione sull’importanza di proseguire e rafforzare la collaborazione tra il personale della Polizia di Stato e la centrale Unica del 112, con il comune obiettivo di migliorare costantemente il livello di servizio offerto alla cittadinanza.

L’efficacia complessiva della gestione delle chiamate d’emergenza dipende infatti sia dalle funzioni di ricezione, identificazione del chiamante, localizzazione ed inoltro svolte dal nuovo servizio 112, sia dalla successiva gestione operativa da sempre in capo alle strutture della Polizia di Stato, così come avviene per Carabinieri, Vigili del Fuoco ed emergenza sanitaria.

Poiché l’appropriatezza e la tempestività del servizio al cittadino è condizionata anche dal fluido funzionamento di questa filiera di comunicazione, l’assessore Panontin ha auspicato “l’organizzazione di incontri periodici, aperti a tutte le strutture preposte alla gestione delle emergenze, finalizzate a mettere in comune le esperienze e definire procedure condivise sempre più efficaci”. Un auspicio condiviso da Tarlao, il quale ha manifestato l’interesse a “momenti di crescita professionale condivisa, organizzando dei seminari e/o corsi di aggiornamento congiunti”.

Da parte del Silp-Cgil è stata avanzata la proposta di istituire, in collaborazione con la Regione, nelle sale operative della Polizia, un numero verde dedicato agli operatori, che consentirebbe loro di comunicare con la Centrale gratuitamente evitando così di occupare le linee dedicate alla gestione del Soccorso Pubblico, come pure la possibilità di “codificare” le priorità di chiamata.

Si è parlato anche della necessità di collegare al Sistema NUE la Polizia Stradale, la Guardia Costiera, ed i comandi della Polizia Locale che fossero in grado di gestire tale incombenza. L’incontro si è concluso con la visita alla sala operativa del 112, dove il rappresentante sindacale ha potuto verificare personalmente l’organizzazione delle strutture dedicate alla ricezione delle chiamate di emergenza. ARC/PPD/com

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising