[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Tpl: Santoro, nessun aumento degli abbonamenti di trasporto scolastico

da
Advertising

Udine, 4 ago – Le tariffe degli abbonamenti di trasporto
scolastico non subiranno aumenti per l’anno 2017-2018.

Lo conferma l’assessore regionale alle Infrastrutture e
territorio, Mariagrazia Santoro, ribadendo che “non ci saranno
ritocchi ai costi degli abbonamenti, nonostante l’incremento
dell’indice di inflazione. Abbiamo voluto dare ancora una volta
un segnale positivo alle famiglie per non gravare su costi di
trasporto che incidono sul diritto allo studio”.

La giunta regionale ha quindi deliberato il mantenimento delle
tariffe degli abbonamenti scolastici per i servizi di linea del
trasporto pubblico locale su gomma e per i servizi ferroviari
eserciti dalla società Ferrovie Udine Cividale, per gli iscritti
dalla scuola materna alla scuola media superiore e per gli
studenti universitari fino a 26 anni di età.

Il base al piano tariffario regionale, il valore degli
abbonamenti, in ragione del loro periodo di validità, è
commisurato per la parte dell’anno 2018 (ovvero per quattro mesi
e mezzo su otto mesi e mezzo complessivi per l’abbonamento
settembre-giugno) all’indicizzazione Istat relativa al 2018, che
è pari al 2,2 per cento.

Le aziende di trasporto interessate – gli attuali quattro gestori
del trasporto su gomma e le Ferrovie Udine Cividale – hanno
dunque accolto la proposta della giunta regionale di mantenere
fermo anche per gli abbonamenti 2017/2018 il valore attuale,
senza aumenti.

Per i trasporti ferroviari effettuati da Trenitalia, la revisione
delle tariffe non si pone per gli abbonamenti acquistati nel 2017
dal momento che il valore dell’abbonamento annuale studenti (pari
al costo di otto abbonamenti mensili per una durata di 12 mesi) è
commisurato al valore dell’abbonamento mensile al momento
dell’acquisto.
ARC/SSA/ppd

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia

Advertising