Firenze Grassi, Verdi e Trombi (Frs): “Al fianco di Elena nella battaglia contro la violenza frutto di omotransfobia, del razzismo, della misoginia”

da
Advertising

“C’è chi ancora adesso si sente libero di esultare per l’uccisione a martellate di un trans o di insultare su Facebook augurandole la morte: è indispensabile reagire e denunciare, ancora oggi, la violenza frutto di omotransfobia, del razzismo, della misoginia. Hanno fatto bene Elena e Sabrina a inviare la lettera all’Espresso in cui sollevavano il loro sdegno, a cui ci uniamo, per la violenza, che troppo spesso circola liberamente nel web, e che invece andrebbe isolata e condannata, in nome del rispetto della vita di ogni persona che deve essere ritenuto sacro, e fa bene, oggi, Elena a render pubblici i nomi, i profili, gli insulti e i commenti di odio e discriminatori che sta ricevendo sulla rete”.

“Siamo al fianco di Elena nella battaglia contro la violenza frutto di omotransfobia, del razzismo, della misoginia davanti alla quale non ha mai smesso di combattere e di condurre la battaglia a testa alta anche quando fu candidata al Consiglio comunale nel 2014. A lei – aggiungono i consiglieri di Firenze riparte a sinistra Grassi, Trombi e Verdi – ci lega un affetto e una stima grande per la sua forza e tenacia per tutto quello che fa. Il gruppo consiliare esprime quindi solidarietà e vicinanza ad Elena per i vili attacchi subiti su Facebook”. (s.spa.) 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising