[REGIONE EMILIA ROMAGNA] Territorio, mezzo miliardo di euro all'Emilia-Romagna dopo il via libera del Cipe. Rossi: "Accordo i…

da
Advertising

Il Comitato interministeriale per la programmazione economica ha deliberato ieri sui fondi destinati a infrastrutture, ambiente, contrasto al dissesto idrogeologico, edilizia scolastica e culturale, impiantistica sportiva. In settembre la sottoscrizione formale degli impegni

In sintesi

Il Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica), ha deliberato l’assegnazione del Fondo di sviluppo e coesione 2014-2020, che assegna all’Emilia-Romagna quasi mezzo miliardo di euro. 
Agli stanziamenti già avvenuti nei mesi scorsi su banda ultra larga, cultura e dissesto idrogeologico, si aggiungono quindi ulteriori risorse: 110 milioni per la Città Metropolitana di Bologna; 293 per le infrastrutture viarie e ferroviarie, che interessano tutto il territorio regionale; 20 milioni per l’edilizia sportiva, per gli alloggi universitari, 8 per la valorizzazione dei beni e del patrimonio culturale e delle sedi di spettacolo; 20 per interventi di edilizia scolastica e, infine, 39 milioni per ambiente e contrasto al dissesto idrogeologico.

08.08.2017

Il sottosegretario Andrea Rossi presenta i fondi Cipe“Un accordo molto importante, che contribuirà a migliorare ulteriormente la qualità e la competitività del nostro territorio”. Così il sottosegretario alla Presidenza della Regione, Andrea Rossi, commenta la decisione del Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) di ieri, arrivata dopo un lavoro condiviso con il Governo per l’assegnazione del Fondo di sviluppo e coesione 2014-2020, che assegna all’Emilia-Romagna quasi mezzo miliardo di euro.

Agli stanziamenti già avvenuti nei mesi scorsi su banda ultra larga, cultura e dissesto idrogeologico, si aggiungono quindi ulteriori risorse, così suddivise: 110 milioni per la Città Metropolitana di Bologna; 293 per le infrastrutture viarie e ferroviarie, che interessano tutto il territorio regionale; 20 milioni per l’edilizia sportiva, 7 per gli alloggi universitari, 8 per la valorizzazione dei beni e del patrimonio culturale e delle sedi di spettacolo; 20 per interventi di edilizia scolastica e, infine, 39 milioni per ambiente e contrasto al dissesto idrogeologico.
Questi ulteriori impegni concludono l’assegnazione di tutti i fondi 2014-2020, che per l’Emilia-Romagna sono di poco inferiori agli 800 milioni di euro (777 milioni). 

Archivio news

Pubblicato il
08/08/2017


ultima modifica
08/08/2017

Fonte: Regione Emilia Romagna

Advertising