MODENA – Ai Giardini d'Estate magia di valzer, polke e marce al pianoforte a quattro mani

da
Advertising

L’iniziativa è come sempre a partecipazione libera e gratuita, e rientra nella rassegna Giardini d’Estate, organizzata da Studio’s con sostegno di BPER Banca.

Roberto Metro ed Elvira Foti, musicisti, duo pianistico sulla scena e duo, marito e moglie, anche nella vita, sono loro i protagonisti di “Celebri Valzer, Mazurke e Marce della famiglia Strauss”, la serata in programma giovedì 10 agosto ai Giardini Ducali in corso Canalgrande.

Alle 21.30 il duo eseguirà nella trascrizione per pianoforte a quattro mani di Roberto Metro, un programma di valzer, polke e mazurke. composte da diversi membri della famiglia viennese degli Strauss, che ha abbracciato quasi un secolo e mezzo di storia e costituisce una delle più famose dinastie musicali. In particolare, eseguiranno brani del capostipite Johann (1804-1849) e dei figli Johann (1825-1899) e Josef (1827-1870), anche se il lavoro di trascrizione ha riguardato anche opere dell’altro fratello Eduard (1835-1916).

Di papà Johann è in programma la celeberrima “Marcia di Radetkzy”, mentre di Johann figlio (prolificissimo compositore che fu autore di 16 operette, 120 polke, oltre 160 tra quadriglie, galop e marce, e soprattutto di circa 170 valzer, che gli valsero il soprannome di “re del valzer”), si annuncia l’esecuzione dei valzer “Sul bel Danubio blu”, “Valzer dell’Imperatore”, “Rose del Sud” e “Voci di Primavera” . Le polke in programma sono “A caccia”, “Tritsch-Tratsch”, “Sotto tuoni e fulmini” e il “Galop dei Banditi”. I due pianisti si cimenteranno, inoltre, con “Pizzicato Polka”, dei due fratelli Johann e Josef Strauss.
L’idea di eseguire al pianoforte musiche straussiane, cercando a quattro mani di far risuonare più voci, è venuta a Roberto Metro, che ha coinvolto la moglie Elvira Foti, dopo aver assistito a Vienna, nella Sala d’oro del Musikverein, al Concerto di Capodanno dei Wiener Philharmoniker, diretti per l’occasione da Zubin Mehta.
Roberto Metro, messinese, ed Elvira Foti, di Milazzo, da oltre 15 anni formano un affiatato duo pianistico, che ha tenuto centinaia di concerti in tutto il mondo. Si sono esibiti negli Stati Uniti (suonando, fra l’altro, più volte alla Carnegie Hall di New York), in Australia, Giappone, Canada, Messico, Brasile, Argentina, Corea del Sud, Thailandia, Malesia, Singapore, Inghilterra, Germania, Austria, Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Lussemburgo, Svezia, Polonia, Romania, Bulgaria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Svizzera, Turchia, Cipro.

Come sempre ai Giardini è aperto il “Buon ristoro” di Piacere Modena, che serve gnocco, tigelle, tortellini e tipicità locali con le quattro doc modenesi del Lambrusco e aggiunge al menù nuovi piatti estivi e insalate sempre all’insegna di prodotti tipici e tradizione con un pizzico di fantasia (prenotazioni allo 059 208672).

 

La rassegna “I Giardini d’estate” è organizzata da Studio’s con sostegno di BPER Banca e si inserisce nel cartellone delle iniziative dell’Estate modenese 2017 del Comune di Modena, con il contributo del Gruppo Hera e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

 

 

 

 

           

Advertising