LIVORNO Primo Piano – Rapsodia in Gershwin (frammenti di Blu)

da
Advertising

Livorno –


Sabato 12 agosto (ore 22) per “Estate a Villa Trossi”

Rapsodia in Gershwin (frammenti di Blu)

Uno spettacolo di fusione tra parole e jazz

Livorno, 10 agosto 2017 – Dopo i successi nella capitale della nostra penisola giunge alla Villa Trossi di Livorno un eccellente momento di teatro e musica jazz per una serata dedicata interamente alla vita ed alla musica del compositore George Gershwin dal titolo Rapsodia in Gershwin (frammenti di Blu).

La performance è un atto unico, concepito come fusione tra parole e jazz, che vuole essere un tributo al grande compositore americano. Una rappresentazione colma di sensazioni, improvvisi ricordi, frammenti di vita dell’autore, il suo entusiasmo, i suoi sogni ma anche le sue contraddizioni, attraverso le varie tappe della sua carriera. Sono parole in musica che si alternano a melodie celeberrime dell’autore, in un susseguirsi ed intrecciarsi di stimoli ed emozioni: è Key che parla di lui (Cristina Aubry) ed è Kay che canta la sua musica (Gisa Ottaviani)… Kay, la sua canzone, l’altra parte di sè che non voleva ammettere di avere ma che lo conquistava, suo malgrado, e che lo distoglieva dalla sua continua ricerca di musica “colta”. Kay, la sua canzone, che porterà la sua musica nel cuore di tutti. Tutto lo spettacolo è concepito e proposto in una dimensione intima ed introspettiva. Lo strumento protagonista è ovviamente il pianoforte con il celeberrimo maestro Riccardo Biseo che interpreta le partiture di Gershwin. Ci si accorge veramente che:”c’è qualcosa di diverso, è come una scossa che improvvisamente ti attraversa ed è subito un sussulto! Lì in quel punto ti aspetti una nota…e invece no, lui ne mette un’altra, imbevuta di polvere di strada e di sudore! E ti accorgi che non può essere che così: nella sua musica è la gente che canta, ma la melodia sale in alto e vola in alto nei teatri con le grandi orchestre… Broadway, Hollywood… e poi su… ancora, fino al cielo, fino a non farsi più dimenticare!”
“…era questo che volevi no?…vero George? Kay la tua canzone che ronza in testa, che non se ne va…che fosse di tutti…leggera come l’aria, pesante come la vita…”

La serata è condotta ed interpretata da tre grandi artisti: Cristina Aubry, (attrice teatrale, radiofonica, doppiatrice.)�Lavora in RAI per RadioDUE. Ha diverse esperienze di doppiaggio e nel 2013 è la voce di Dadina ne “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino.
Partecipa ai film:“Caro diario” di Nanni Moretti , “Il portaborse” , “Un medico in famiglia” -“Un posto al sole” -“La Squadra” -“Distretto di polizia” -“Carabinieri”-”Caterina e le sue figlie 2 “-“Nebbie e delitti 2″ -“Terapia d’urgenza”.

Gisa Ottaviani, solista dell’Accademia Filarmonica Romana con la quale vanta numerose esibizioni in tutto il mondo Vaticano, Spagna, Germania, Russia, Stati Uniti, Svizzera, Inghilterra, Ungheria, Francia, etc.), con diverse le produzioni discografiche tra le quali “Concerti di Natale” trasmessi in mondovisione dalla RAI, “Alma Mater” music from the vatican featuring the voice of Pope Benedict XVI, “The Priests”, etc. E’docente di “Tecnica vocale e musica” al Liceo Classico Lucrezio Caro di Roma. Dal ’90 si dedica anche al canto jazz, swing e al musical. Ha fatto parte di numerose formazioni vocali: Four snaps dal ’90 al ’92, Soul singers dal ’93 al 96, Come Sunday dal ’93 al 2000, Baraonna (poi Italian vocal quartet) dal 2000 al 2004. Si è esibita nei più importanti Jazz club (Alpheus, St.Louis, Mississipi jazz club, Alexander platz, New Orleans, Casa del jazz.

Riccardo Biseo, pianista nei più importanti luoghi deputati al Jazz in Italia ed all’estero dove spesso è chiamato a rappresentare il jazz italiano. E’ stato anche pianista di Bruno Lauzi e Nicola Arigliano. Collabora con numerose produzioni teatrali e partecipa a radiotelevisivi tra cui: “Fantastico 6”, “Canzonissime”, “RadioUno Jazz Sera”, “Indietro tutta”, ed è direttore per produzioni discografiche di musica leggera (Mina, Lucio Dalla, Amalia Grè, Califano, Mietta, oltre al disco del Papa Giovanni Paolo II “Abbà Pater”). Insegna pianoforte Jazz presso l’Università della Musica e la St. Louis Music Accademy.

Ingresso Posto Unico Euro 12.
Si consiglia la prenotazione telefonando al 339 3422139 oppure 338 5081221per la assegnazione dei posti numerati con ritiro dei biglietti all’ingresso la sera stessa. Apertura biglietteria ore 21,00.

Advertising