[Lucca] I Comuni al lavoro sul progetto “Dopo di Noi” per dare risposte concrete alle persone disabili sole

da
Advertising

Lucca –

I Comuni al lavoro sul progetto “Dopo di Noi” per dare risposte concrete alle persone disabili sole  

Si è riunita stamani a Campo di Marte la conferenza zonale. Il sindaco Tambellini: “Comuni, soggetti pubblici e privati al lavoro per presentare un progetto utile rivolto alle famiglie”.

Il “Dopo di noi” e l’assistenza alle persone sole con disabilità grave sono stati i temi principali al centro dell’appuntamento della conferenza zonale integrata che è tornata a riunirsi questa mattina (5 ottobre) all’ex Campo di Marte.

 

Alla riunione, presieduta dal sindaco Alessandro Tambellini, erano presenti il vice presidente- sindaco di Capannori Luca Menesini, il direttore della zona distretto della Piana di Lucca Luigi Rossi e gli assessori dei Comuni della zona distretto della Piana: per il Comune di Lucca sono intervenute l’assessore Lucia Del Chiaro e la consigliera con delega alla sanità Cristina Petretti.

 

La Asl, come ha spiegato la direttrice dei servizi sociali di area vasta Laura Brizzi, è capofila del progetto che servirà a dare un servizio a quei cittadini che si trovano in situazione di disabilità grave e che a un certo punto rimangono privi di un sostegno familiare.

A questo proposito entro il 12 ottobre i soggetti interessati a coprogettare il “Dopo di noi” assieme ai Comuni dovranno rispondere alla manifestazione d’interesse pubblicata dalla Zona distretto Piana di Lucca sul sito della Asl, dopo di che un apposito gruppo di lavoro redigerà il progetto complessivo che dovrà essere presentato alla Regione Toscana entro il 15 novembre prossimo per ottenere un finanziamento.

 

“Asl, Comuni, associazioni e i vari soggetti, pubblici e privati, che si occupano del tema della disabilità sul territorio della zona distretto della piana – dichiara il sindaco e presidente della conferenza zonale Alessandro Tambellini – lavoreranno assieme nelle prossime settimane per poter produrre un progetto importante e utile a dare risposte certe alle famiglie che giustamente hanno necessità di assicurare un futuro dignitoso ai loro congiunti”.

 

Nel corso della riunione di stamani la conferenza ha inoltre deciso di dotarsi di un nuovo assetto organizzativo al fine di rendere più incisiva la propria azione sulle questioni sanitarie e socio sanitarie. Per questo motivo nelle prossime settimane l’Ufficio di Piano composto dai tecnici di tutti i Comuni lavorerà a una proposta di Regolamento che sarà portata all’attenzione della stessa conferenza fra un mese.

 

Fonte Verde Azzurro

Advertising