Capannori Del Chiaro e Pieretti: ‘Già in programma il taglio dell’erba al cimitero nuovo di Marlia’

da
Advertising

Capannori –

Del Chiaro e Pieretti

“Prima di parlare il consigliere Lazzareschi farebbe bene ad informarsi, come è dovere di chi siede in un consiglio comunale. Eviterebbe così di diffondere informazioni che non corrispondono alla realtà”.
Inizia così la risposta dei consiglieri comunali del Pd Giordano Del Chiaro e Francesca Pieretti al consigliere comunale di Forza Italia in merito allo stato di manutenzione del cimitero nuovo di Marlia.

“Non corrisponde a verità infatti che il taglio dell’erba realizzato dal Comune nei cimiteri avvenga due volte l’anno, visto che, secondo un’attenta programmazione, i tagli vengono effettuati a rotazione in maniera periodica, come prevede il contratto in essere con il soggetto assegnatario del servizio – proseguono Del Chiaro e Pieretti -. 
Questo vale anche per il cimitero nuovo di Marlia che secondo quanto già in programma sarà interessato dal taglio dell’erba nei prossimi giorni. Con l’occasione sarà altresì ripristinato l’impianto di pubblica illuminazione nel parcheggio antistante, con l’accensione dei lampioni esausti e sarà pulito l’atrio d’ingresso del cimitero, dove in occasione del 2 novembre si terrà una funzione religiosa.

E’ interesse dell’amministrazione comunale assicurare il massimo decoro dei camposanti, particolarmente in questo periodo dell’anno in occasione delle festività di Tutti i Santi. Per questo ha   intensificato i controlli, che comunque esegue normalmente per verificare che i lavori di taglio dell’erba vengano eseguiti secondo quanto stabilito.
Come consiglieri residenti a Marlia è nostra intenzione verificare che il soggetto incaricato della manutenzione effettui i lavori rispettando le scadenze previste e nel caso in cui dovessimo riscontrare ritardi ci faremo carico dei dovuti solleciti per evitare situazioni di degrado. L’uscita del consigliere Lazzareschi, in vista dell’imminente intervento di cura e pulizia del cimitero, è di un tempismo che appare davvero un po’ sospetto”.   

Advertising
Tags: