Capannori Il Comune ha realizzato il censimento della rete della pubblica illuminazione: i punti luce sono 3.700, i quadri elettrici 220

da
Advertising

Capannori –

Il Comune ha realizzato il censimento della rete della pubblica illuminazione: i punti luce sono 3.700, i quadri elettrici 220

E’ costituita da 3.700 punti luce e 220 quadri elettrici la rete dell’illuminazione pubblica sul territorio di Capannori.
Questo quanto emerso dal censimento eseguito dall’amministrazione comunale nei mesi scorsi per verificare la quantità, lo stato di qualità  e le caratteristiche dei quadri elettrici e dei pali esistenti  sul territorio, insieme ai consumi.
I pali dell’illuminazione pubblica sono anche stati numerati in modo progressivo, geolocalizzati e identificati per tipologia e consumo in modo da poterne garantire una gestione digitale sul SIT (sistema informativo territoriale) del Comune sul quale sono in fase di inserimento  e su una piattaforma di gestione.
Al termine di questa fase di digitalizzazione si prevede l’indizione, nel giro di pochi mesi,   di una gara per esternalizzare ad una ditta specializzata il servizio di illuminazione pubblica anche con la possibilità di gestione remota.

“Obbiettivo dell’amministrazione comunale – spiega l’assessore ai lavori pubblici Pier Angelo Bandoni – è quello di rendere il servizio di illuminazione pubblica, particolarmente importante per la sicurezza dei cittadini, ancora più efficiente. Questo nuovo sistema di gestione potrà infatti consentire di tenere  monitorati i consumi  e le emissioni luminose di ogni singola linea ed anche i guasti che potranno essere segnalati in modo più tempestivo, perché visualizzati nell’immediato e quindi risolti velocemente”.

Intanto sempre al fine di rendere più efficiente la pubblica illuminazione entro il mese di ottobre prenderanno il via i lavori per la realizzazione di nuovi punti luce sul territorio con un investimento di 80 mila euro. Gli interventi saranno diversi ma le priorità saranno parchi e piazze, luoghi di pubblico interesse, incroci, curve e vie a maggiore criticità situati in varie frazioni del territorio. Ulteriori lavori saranno messi in cantiere per il 2018. 

Advertising
Tags: