PORCARI Porcari, senso unico in via Pacconi e dissuasori alle Poste

da
Advertising

PORCARI – In arrivo due importanti modifiche relative a viabilità e sosta in via del Centenario, all’altezza dell’incrocio con via Pacconi. Un incrocio che l’amministrazione comunale teneva sott’occhio da un po’ di tempo. Entro un paio di settimane due apposite ordinanze ridisegneranno la circolazione e impediranno la sosta di fronte all’ufficio postale, in prossimità dell’attraversamento pedonale.

 

Il primo provvedimento riguarda via Pacconi, dove sarà istituito un senso unico in direzione nord, con il solo accesso da via del Centenario. “A causa della scarsa visibilità l’immissione da via Pacconi era diventata troppo pericolosa – spiega il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Franco Fanucchi -, per questo è stato deciso di istituire il senso unico. Il doppio senso in quel tratto di strada così stretto creava difficoltà agli automobilisti ed era diventato quasi impraticabile per i pedoni, che spesso venivano schiacciati fra le auto in transito. Per chi proviene da nord sarà istituita la svolta obbligatoria in via del Cimitero”.

 

L’altra ordinanza riguarda la sistemazione dei dissuasori di parcheggio di fronte all’ufficio postale.
“Ci stavamo pensando da tempo – afferma il consigliere con delega alla Mobilità, Pietro Ramacciotti -, perché le auto parcheggiate a bordo strada proprio in prossimità delle strisce pedonali di fatto ostruivano il passaggio delle persone e rendevano pericoloso l’attraversamento di via del Centenario. Devo anche sottolineare – aggiunge – che nonostante la presenza di diverse aree di sosta distribuite un po’ in tutto il paese si verifica con troppo frequenza il fenomeno della sosta selvaggia. Stiamo valutando come evitare questo fenomeno anche in altre zone, partendo appunto da via del Centenario”.

 

“Il tema della sicurezza stradale – conclude il vice sindaco Fanucchi – è sempre stato uno dei cavalli di battaglia di questa amministrazione e continua ad essere una priorità anche per la Giunta da poco in carica. Dopo i dissuasori di velocità e il completamente della rete dei marciapiedi, con questo provvedimento si aggiunge un altro tassello al programma di miglioramento del livello di sicurezza della viabilità comunale”.

Fonte: Lo Schermo

Advertising