[Lucca] PROTEZIONE CIVILE: SUCCESSO DI “IO NON RISCHIO”.

da
Advertising

Lucca –

PROTEZIONE CIVILE: SUCCESSO DI “IO NON RISCHIO”. STUDENTI

E CITTADINI A LEZIONE PER PREVENIRE LE CALAMITA’ NATURALI

La nostra città tra le poche ad essere visitata oggi dal capo del Dipartimento della Protezione civile nazionale Angelo Borrelli

Un vero successo la settima edizione di IO NON RISCHIO, la campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile promossa per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sulle calamità naturali.DSC_0429

La giornata, svoltasi a Palazzo Ducale, ha visto oltre 80 volontari impegnati nell’attività di divulgazione e informazione sulle buone pratiche e sui comportamenti più adeguati da seguire in caso di calamità naturali (terremoti e alluvioni in particolare).

E se la mattina è stata riservata in particolare alle scuole con centinaia di studenti di alcuni istituti superiori che hanno riempito i cortili del palazzo della Provincia, nella prima parte del pomeriggio l’attenzione è stata catalizzata dall’arrivo a Lucca di Angelo Borrelli, da poco più di due mesi nuovo capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile che, oltre ad incontrarsi con il sindaco Alessandro Tambellini e col presidente della Provincia Luca Menesini, si è soffermato con il responsabile della Protezione civile della Regione Toscana Riccardo Gaddi e la dirigente del settore della Provincia di Lucca Francesca Lazzari, nonché con i numerosi volontari presenti in Cortile degli Svizzeri e in Cortile Carrara espressione di molte realtà associative presenti sul territorio provinciale.
Molto partecipata anche la passeggiata non competitiva “Io non rischio” organizzata in collaborazione con il Gruppo Sportivo Camigliano e il Polo scientifico-tecnologico “Fermi-Giorgi” di Lucca.

L’iniziativa nazionale sulle buone pratiche di protezione civile è stata promossa, a livello locale, in collaborazione con la Prefettura di Lucca, la Regione Toscana, la Provincia di Lucca, i Comuni di Lucca e Viareggio, le Unioni dei Comuni della Garfagnana, della Mediavalle e della Versilia, e l’Autorità di Bacino del fiume Serchio. Agli enti e alle istituzioni si sono affiancate associazioni di volontariato della Protezione civile: ANPANA, Associazione Nazionale Autieri d’Italia di Capannori e Castelnuovo G., EZA Guardia Nazionale, Croce Verde di Lucca, Ponte a Moriano e Viareggio, Gruppo Comunale di Protezione Civile di Castelnuovo Garfagnana, Misericordie di Capezzano Pianore, Lucca, Marlia – Massa Macinaia e S.Giusto.

Fonte Verde Azzurro

Advertising