[Lucca] Mercoledì 18 ottobre in piazza Guidiccioni si inaugura la nuova statua dedicata a Francesco Xaverio Geminiani

da
Advertising

Lucca –

Mercoledì 18 ottobre in piazza Guidiccioni si inaugura la nuova statua dedicata a Francesco Xaverio Geminiani

L’iniziativa rende omaggio al musicista lucchese che assieme a Puccini, Boccherini e Catalani ha contribuito a rendere Lucca una città della musica ed è stata realizzata grazie alla collaborazione del Comune con l’associazione culturale Francesco Xaverio Geminiani.

geminiani statua

Mercoledì 18 ottobre, con una cerimonia ufficiale, sarà inaugurata in piazza Guidiccioni la nuova statua dedicata al musicista lucchese Francesco Xaverio Geminiani.

 

In questo modo la città rende omaggio a un musicista e compositore che, insieme a Luigi Boccherini e Alfredo Catalani e, naturalmente, al Maestro Giacomo Puccini, ha contribuito a rendere Lucca una città della musica, tuttora riconosciuta a livello internazionale.

 

“L’amministrazione comunale ha ritenuto importante accogliere la sollecitazione venuta dall’associazione culturale Francesco Xaverio Geminiani di Lucca – dichiara il sindaco Alessandro Tambellini –. Riteniamo che la statua di Geminiani d’ora in poi possa diventare una presenza e un punto di riferimento culturale notevole, che si andrà idealmente a collegare alle altre due statue, quella in bronzo dedicata al Maestro Puccini in piazza della Cittadella e quella dedicata a Boccherini in piazza del Suffragio, nonché al monumento dedicato ad Alfredo Catalani che si trova sul baluardo San Paolino”.

 

L’iniziativa è stata realizzata grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale con l’associazione culturale Francesco Xaverio Geminiani, che ha donato la statua, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e il supporto dell’Associazione Lucchesi nel Mondo, dell’Istituto musicale Boccherini, della Fondazione Banca del Monte di Lucca, dell’Associazione Musicale Lucchese e di altre associazioni culturali lucchesi.

 

La statua, opera dell’artista viareggino Nicola Domenici, riproduce l’intera figura del Maestro munito del suo strumento musicale, il violino, a grandezza di poco superiore a quella naturale. La scultura, in marmo di Carrara, ha un’altezza di due metri e mezzo  e, assieme al basamento, sempre in marmo, l’opera supera i 4 metri di altezza rispetto al piano stradale. E’ stata collocata proprio in queste ore in piazza Guidiccioni, di fronte all’omonimo palazzo sede dell’Archivio di Stato.

 

Francesco Xaverio Geminiani nacque a Lucca nel 1687. Dopo studi di perfezionamento a Roma, emigrò trentenne a Londra, dove svolse una intensa attività di concertista e compositore. Suonò alla corte di Re Giorgio I e il conte di Essex fu suo mecenate per molto tempo. Dopo Londra si trasferì a Dublino, dove, ancora attivo all’età di 72 anni, dette il suo ultimo concerto: qui morì nel 1762. Geminiani ha lasciato una importante traccia in ambito musicale con il suo trattato “The Art of Planning the Violin” e con l’uso della posizione “Gemignani” nella presa del violino.

 

L’inaugurazione si svolgerà mercoledì 18 ottobre alle 12.00 in piazza Guidiccioni. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.  

Fonte Verde Azzurro

Advertising