Firenze Domenica in piazza Annigoni arriva ‘Nonno ascoltami!’

da
Advertising

Per la prima volta la Toscana ospita La campagna nazionale per la prevenzione contro i disturbi dell’udito. Domenica ‘Nonno ascoltami!’, approda a Firenze, in piazza Annigoni, dalle 10 alle 19, offrendo l’opportunità di effettuare controlli gratuiti dell’udito, nelle tende messe a disposizione da Croce rossa e Misericordia.

‘Nonno ascoltami!’ porterà in piazza medici specialisti e tecnici dell’udito, che per un’intera giornata saranno a disposizione dei cittadini che vogliano effettuare un controllo dell’udito, grazie all’impegno di diversi partner nazionali e locali.

L’iniziativa è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio dall’assessore al Welfare Sara Funaro, dal responsabile del Reparto di Otorinolaringoiatria AOU Meyer dott. Franco Trabalzini, dal presidente onorario e fondatore di ‘Nonno Ascoltami!’ Mauro Menzietti, da Maria Assunta Mencarelli dell’Usl centro Toscana, dalla presidente dell’associazione ‘Io parlo’ Laura Brogelli e dai partner tecnici Silvia Scialanca, Sergio Panizza e Fabrizio Lotti.

“E’ una campagna molto importante – ha detto l’assessore al Welfare Sara Funaro – per la prima volta a Firenze grazie all’associazione ‘Nonno Ascoltami’ che collabora a livello nazionale con tante realtà. Una campagna che si svolgerà domenica a Firenze per cercare di sensibilizzare e fare prevenzione sul tema dell’udito, su cui c’è da lavorare in sinergia e in maniera forte con le istituzioni. Come amministrazione abbiamo appoggiato questa campagna e vogliamo continuare questo lavoro insieme. Abbiamo avvisato tutte le realtà associative del territorio, in particolare quelle che si occupano di anziani, proprio per dare la possibilità di usufruire in questa giornata di screening con professionisti e per fare in modo che aumenti l’attenzione su questo tema”.

‘Nonno ascoltami!’ è soprattutto un evento sociale che, prendendo spunto dalla Festa dei nonni, richiama in piazza tutta la famiglia per sensibilizzare i cittadini sulle tematiche dell’udito – ha commentato Mauro Menzietti, ideatore dell’iniziativa -. È la sanità che va incontro alle persone, riunendo in un unico evento tutte le figure professionali coinvolte nella tutela della salute (medici chirurghi, otorini, audioprotesisti, audiometristi), tutto a vantaggio dei cittadini”.

Prendendo spunto dalla festa dei nonni, la manifestazione porterà in piazza tutta la famiglia, per una giornata di giochi, sport e divertimento per grandi e piccini. Tra le iniziative collaterali, il “Muro del nonno”, esposizione di elaborati artistici sul tema rapporto nonno-nipote.

L’iniziativa, patrocinata dalla presidenza del Consiglio dei ministri e dal Ministero della Salute e realizzata con il supporto dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), è arrivata quest’anno alla sua ottava edizione e ha visto il coinvolgimento di16 regioni, 37 città e 10 milioni di cittadini in tutta Italia. A Firenze l’evento è promosso grazie al sostegno di Widex, Medel, Inventis.

Fondamentale il sostegno da parte dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) di cui ‘Nonno ascoltami!’ è interlocutore ufficiale e ambasciatore per l’Italia. Ogni anno infatti l’associazione si fa promotrice della Giornata dell’udito, importante iniziativa a sostegno del ‘World HearingDay’, indetto dall’OMS il 3 marzo di ogni anno.

‘Nonno Ascoltami!’ si avvale del prezioso sostegno di un Comitato scientifico nazionale, formato da più di trenta medici specialisti, tra i maggiori esperti del settore audiologico italiano. L’evento infatti gode del patrocinio e supporto scientifico di tutti i presidi ospedalieri delle città che aderiscono all’iniziativa.

‘Nonno Ascoltami!’ ha instaurato un rapporto di collaborazione con il Ministero della Salute, fornendo supporto nella divulgazione scientifica dei dati sull’ipoacusia in Italia. L’ipoacusia colpisce circa 360 milioni di persone nel mondo, oltre 7 milioni solo in Italia.

Ogni giorno nel nostro Paese 30 persone scoprono di avere un disturbo uditivo, un problema che coinvolge due persone su tre oltre i 65 anni. Di questi il 75% non porta una protesi acustica e in genere impiegano tra i 5 e i 7 anni prima di accettare il problema e rivolgersi a uno specialista. (fp)

Info:
www.nonnoascoltami.it
www.facebook.com/nonnoascoltami

I NUMERI DI ‘NONNO ASCOLTAMI!’

• 10 milioni di persone raggiunte dal messaggio di prevenzione

• 6 domeniche, 16 regioni e 37 piazze in Italia

• 7mila controlli dell’udito effettuati nel 2016

• 50 strutture ospedaliere coinvolte

• 18 partner

• oltre 150 medici specialisti in piazza

• più di 200 specialisti dell’udito

• oltre 1.000 volontari

 


 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising