PORCARI Allarme Snai, in arrivo una nuova procedura di licenziamento

da
Advertising

FIRENZE – La Stai annuncia l’apertura di una nuova procedura di licenziamento che riguarda la sede di Porcari. E’ quanto emerso stamani (giovedì 19 ottobre) durante l’incontro a Firenze presso la sede di Confindustria tra il coordinamento sindacale e la direzione aziendale.

 

L’azienda ha comunicato l’intenzione di aprire una nuova procedura di licenziamento collettivo per i lavoratori che ad oggi si trovano collocati in cassa integrazione fino a dicembre nelle sedi di Milano, Roma e Porcari. Ad oggi – fa sapere Massimo Braccini, coordinatore nazionale FIOM del gruppo – Snai non intravede facili soluzioni a breve e ritiene che vi sia un esubero strutturale. La scorsa procedura di mobilità vedeva interessati 66 lavoratori e venne trovato un accordo sindacale che non prevedeva licenziamenti se non volontari. Ad oggi sono interessati alla cassa integrazione 13 lavoratori e riteniamo che l’azienda stia proprio sbagliando ad aprire una nuova procedura”.

 

Braccini contesta quella che definisce una forzatura aziendale, mettendo in evidenza che non vi sarà assolutamente nessuna possibilità di trovare accordi sindacali che prevedono licenziamenti. “Vi sono ancora dei mesi di tempo – conclude – per trovare soluzioni alternative e di garanzia per tutti i lavoratori e per chiudere definitivamente la fase di crisi a tutti gli effett”.

 

Per domani é stata convocata l’assemblea dei lavoratori di Porcari e verranno discusse le eventuali iniziative da portare avanti.

Fonte: Lo Schermo

Advertising