PORCARI La sicurezza fa saltare il “Carnovale” – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

PORCARI. Poche righe, una lettera stringata per comunicare che l’edizione 2018 del “Carnovale Porcarese” è stata annullata.

Un fulmine a ciel sereno la decisione della parrocchia, più precisamente dell’Oratorio il Campanile, di cancellare la manifestazione che il prossimo anno festeggia 38 anni di storia. Annullamento o solo sospensione in attesa di una soluzione? La lettera protocollata lo scorso 13 ottobre alle associazioni, almeno per ora, lascia poco spazio ad interpretazioni. Il parroco don Americo, contattato dal Tirreno, si trincera in un “no comment”, non confermando la notizia ma neppure smentendola.

A quanto pare sarà lo stesso sacerdote a dare spiegazioni già questa domenica, in occasione della messa. Tra le motivazioni è probabile ci siano questioni organizzative. La manifestazione è cresciuta a dismisura negli ultimi anni, diventando uno dei carnevali più importanti della Lucchesia, richiamando a Porcari migliaia di persone da tutta la Piana. Anche le recenti disposizioni anti-terrorismo sulla sicurezza, con misure più stringenti, renderebbero più impegnativa e costosa l’organizzazione. Ma queste sono solo supposizioni, in attesa delle comunicazioni ufficiali.

Intanto la notizia ha sorpreso la stessa amministrazione comunale che oltre a dare il patrocinio sostiene la manifestazione a livello economico. «Attendiamo gli sviluppi – dice il sindaco Leonardo Fornaciari – e come amministrazione faremo il possibile per non perdere questa manifestazione ormai quarantennale sostenendo, come peraltro fatto finora, le persone che si renderanno disponibili a portate avanti questa tradizione. Il Carnevale è un patrimonio della comunità e un’occasione di divertimento sano e gratuito per i bambini e le famiglie con ricadute positive sul territorio».

La stessa parrocchia è stata presa in controtempo dai social network, sui quali è stata pubblicata la lettera nella quale il consiglio direttivo dell’Oratorio il Campanile ha comunicato di avere “deliberato la cancellazione dell’edizione 39 del Carnovale Porcarese”: «Un carnovale che tutti ci invidiano e così gioioso per i nostri bambini non può cadere nel nulla

così», è solo uno dei tanti commenti dei cittadini disorientati che non vogliono perdere il loro “carnovale” per dirla alla porcarese, tra sfilate di carri e maschere, coriandoli e “chicchi” una festa della comunità, anche religiosa, all’insegna della sana allegria e dello stare insieme.

Fonte: Il Tirreno

Advertising