PORCARI Braccia incrociate per due giorni alla Snaitech di Porcari

da
Advertising

Braccia incrociate alla Snaitech di Porcari per dire ‘no’ ai licenziamenti annunciati: per due giorni, le lavoratrici e i lavoratori tornano a scioperare e la Fiom-Cgil ha annunciato che sarà al loro fianco sia domani che sabato.

Dopo un lungo tira e molla che a tratti ha fatto sperare che non si dovesse arrivare ad alcun licenziamento, la direzione aziendale di Snaitech ha annunciato la riapertura di una procedura di licenziamento collettivo che, a oggi, coinvolge 11 persone nel solo stabilimento di Porcari.

«Riteniamo questa una scelta sbagliata – afferma Mauro Rossi segretario generale della Fiom-Cgil di Lucca -. In base agli accordi sottoscritti, potevano ancora, entro la fine di dicembre, essere trovate soluzioni diverse e alternative. Ribadiamo che non accetteremo mai di firmare accordi che contemplino licenziamenti non basati sulla volontarietà».

Vista la situazione, la Rsu di Snaitech, su mandato dell’assemblea, ha deciso 8 ore di sciopero il 27 e il 28, articolate per reparto: «La Fiom-Cgil – conclude Rossi – esprime la propria piena e fattiva solidarietà: sia venerdì che sabato mattina saremo al loro fianco ai cancelli dello stabilimento».

Fonte: Lo Schermo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.