Firenze Foster, Amato (AL): “Opera megalomane che ad oggi è ancora su pilastri provvisori. Durante il sopralluogo il responsabile del cantiere smentisce l’amministrazione”

da
Advertising

“L’ingegnere smentisce l’amministrazione”. Così Miriam Amato commenta l’esito del sopralluogo alla stazione Foster: “Secondo il tecnico infatti non ci sarebbe nessuna correlazione fra il pozzo del cantiere e l’interruzione delle fognature che ha coinvolto la scuola Ottone Rosai, che continua da anni a subire allagamenti, sia nell’auditorium che nella palestra. Ho presentato diverse interrogazioni su questo argomento e l’assessore in aula in più occasioni ha dichiarato che i lavori del cantiere hanno ostruito le fognature e che lo smaltimento avveniva attraverso un pozzo nel cantiere stesso da quale sarebbero state aspirate le acque e immesse nella rete fognaria. La stessa amministrazione aveva annunciato che stava cercando un accordo con l’impresa per quantificare i danni, ma il responsabile del cantiere ha mostrato di non esserne a conoscenza”.

“Ritengo che la situazione sia grave, anche perché attualmente mancano certezze per il cantiere Foster. Il progetto è ancora quello vecchio, ed è in corso di elaborazione uno studio di fattibilità. Una situazione paradossale che riguarda un’opera faraonica che difficilmente potrà esser sospesa visto che i sostegni sono ancora provvisori e solo nelle fasi successive sono previsti quelli definitivi. Le responsabilità politiche sono chiare e gravi” conclude Amato. (fdr)

 

Fonte: Comune di Firenze

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.