[Lucca] BAGNI DI LUCCA – VIETATO BRUCIARE LEGNA ALL’APERTO SOTTO I 200 METRI DI ALTITUDINE DAL PROSSIMO 1° NOVEMBRE

da
Advertising

Lucca –

VIETATO BRUCIARE LEGNA ALL’APERTO SOTTO I 200 METRI DI ALTITUDINE DAL PROSSIMO 1° NOVEMBRE FINO AL 31 MARZO 2018

bruciare_rami_giardino_uomo-id22935Lo prevede un’ordinanza sindacale nell’ambito

del Piano di Azione Comunale per la qualità dell’aria

Dal prossimo 1° novembre e fino al 31 marzo 2018 sarà vietato accendere fuochi all’aperto per bruciare biomasse nelle zone del comune di bagni di lucca poste al di sotto dei 200 metri di altitudine. E’ quanto prevede l’ordinanza sindacale emessa a tutela della salute dei cittadini. Il provvedimento si colloca all’interno del Pac (Piano di Azione Comunale) per la qualità dell’aria
Dal divieto di bruciare all’aperto biomasse derivanti da attività agricole e forestali, da pulizia di parchi e giardini e da aree agricole, boscate e verdi, nonchè da attività di cantiere, di servizi e produttive in genere,vengono escluse alcune zone collinari.

Si tratta di quelle sopra i 200 metri di altitudine dove, secondo gli studi degli esperti del settore, sono presenti maggiori correnti ascensionali e venti che favoriscono il disperdersi delle polveri sottili, le cosiddette Pm10, e delle altre sostanze inquinanti.

 

Fonte Verde Azzurro

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.