[ALTOPASCIO] Furti: cresce la tensione Il sindaco chiede l’esercito

da
Advertising

MONTECARLO. Non si placa l’ondata di furti e il sindaco di Montecarlo, Vittorio Fantozzi, invoca l’arrivo dei militari, perché la situazione è ormai fuori controllo e non passa giorno senza che la Piana non sia messa a ferro e fuoco da ladri, che da soli o in gruppo forzano porte e finestre, mettendo a soqquadro case e appartamenti.

L’ultimo episodio, due sere fa, a Marginone, frazione di Altopascio a due passi da Montecarlo, dove i ladri hanno sfondato l’ingresso del bar – in pieno centro – fuggendo solo dopo che è scattato l’allarme.

«La lunga serie di furti in provincia di Lucca, con particolare accanimento nei comuni della Piana, non sta creando soltanto gravi danni alle proprietà ma sta diffondendo un preoccupante clima di disagio, rassegnazione e paura nella cittadinanza – scrive il sindaco Fantozzi – basta avere l’umiltà, il rispetto, e spesso anche il coraggio, di ascoltare chi è stato vittima di furto in abitazione o chi più semplicemente incontriamo per strada per renderci conto della gravità di questa grande frustrazione».

Un dibattito, quello sulla sicurezza, partito in anticipo rispetto al periodo della festività: «Ormai ogni Natale, in concomitanza con il periodo delle festività, ci aspettiamo un picco dei furti in abitazione rispetto al resto dell’anno, ma il calendario segna soltanto il 13 novembre mentre da settimane registriamo veri e propri bollettini di guerra quotidiani. Dovremo dire e far vivere tutti nel timore fino a quando?».

Fantozzi indica la sua soluzione per scoraggiare le incursioni dei ladri: «Sono colpiti tutti i territori di tutti i comuni, anche l dove le amministrazioni hanno investito molto in tema sicurezza installando telecamere o incrementando i controlli delle polizie municipali, o incentivando il controllo del vicinato. Soluzioni importanti, senza dubbio, ma che diventano palliativi dinnanzi a un fenomeno di queste proporzioni. L’unico argine è rappresentato dalla richiesta congiunta di tutti i comuni agli organi competenti per chiedere l’invio, anche temporaneo ma immediato e per tutta la durata delle festività natalizie, di un maggiore numero di uomini delle forze dell’ordine o dell’esercito come presidio continuo del territorio con il supporto delle amministrazioni».

Una richiesta che Fantozzi aveva

già fatto al Prefetto nel 2014, «una richiesta non esagerata in un periodo non diverso dal presente, l’unica una soluzione plausibile per riportare se non la normalità almeno la consapevolezza di non essere lasciati a noi stessi e avere forse meno paura».

Nicola Nucci

Fonte: Il Tirreno

Advertising