Capannori Aree umide di Altopascio, Bientina e Capannori:visite guidate per l’anniversario della Convenzione di Ramsar

da
Advertising

Capannori –

Oasi del Bottaccio

I Comuni di Altopascio, Bientina e Capannori festeggiano la “Giornata internazionale delle zone umide” in occasione del 47° anniversario dell’adozione della Convenzione di Ramsar promuovendo da venerdì 2 a domenica 11 febbraio una serie di iniziative, organizzate assieme ad associazioni del territorio, per far conoscere le aree naturalistiche del territorio.

“Il lago di Sibolla, il Padule del Bientina, il Bosco del Bottaccio e il Lago della Gherardesca sono tra le aree umide più importanti in Italia perché testimoniano quello che un tempo era il paesaggio delle pianure interne della Toscana – spiegano Daniel Toci, vice sindaco con delega all’ambiente di Altopascio, Desiré Niccoli, assessore all’ambiente di Bientina e Matteo Francesconi, assessore all’ambiente di Capannori -. Al loro interno si trovano specie vegetali rare e di pregio e sono l’habitat naturale di numerose specie avifaunistiche. Visitare queste aree è un’esperienza fantastica; per questo invitiamo tutti i cittadini a partecipare a queste iniziative per festeggiare l’anniversario della prima convenzione internazionale per la conservazione e la gestione degli ecosistemi naturali”.
Ad Altopascio domenica 4 febbraio, in collaborazione con le associazioni Natura di Mezzo e Amici del Padule, è prevista l’apertura straordinaria della riserva naturale provinciale “Lago di Sibolla”. Saranno organizzate quatto visite guidate gratuite alle ore 11, 12.30, 14 e 15.30. Per partecipare è necessario prenotarsi al numero 338/6653603. Saranno creati gruppi di massimo 15 persone. Contemporaneamente sarà aperto il centro visitatori (ingresso libero, senza prenotazione) dove sarà possibile conoscere le erbe palustri del padule di Fucecchio, ascoltarne le storie e i racconti. Qui, inoltre, sarà allestito un punto ristoro.

A Bientina venerdì 2 febbraio alle ore 21 alla Torre Civica è in programma un incontro pubblico durante il quale sarà presentata l’area Ramsar del Padule con l’apertura di una mostra fotografica. Parteciperanno Carlo Galletti e Luciano Carlotti di Legambiente Valdera e Domenico Verducci del Wwf Alta Toscana. Domenica 4 febbraio, invece, con partenza alle ore 9 davanti al municipio di Bientina in piazza Vittorio Emanuele II si terrà un’escursione alla scoperta dell’area umida Ramsar, dal Bosco del Tanali ai territori dell’antica Badia di Sesto.  La prenotazione è obbligatoria entro sabato 3 febbraio (ore 20). Per informazioni: Carlo (338/6716062) o Cristina (334/6009333).

A Capannori domenica 4 febbraio, in collaborazione con Wwf Alta Toscana, riapre l’oasi Wwf “Bosco del Bottaccio” a Castelvecchio di Compito. È prevista una visita guidata, con ritrovo all’ingresso, alle ore 11 (ingresso gratuito per residenti a Capannori, soci Wwf e bambini accompagnati fino a 12 anni, 3 euro per tutti gli altri) . Le visite guidate proseguiranno tutte le domeniche fino al 13 maggio (dal 1° aprile si aggiungerà la visita pomeridiana delle ore 14.30). Per informazioni: Wwf Alta Toscana Onlus: 349 4340393, 349 8542253. Inoltre domenica 11 febbraio, in collaborazione con Escursioni Personalizzate e Wwf Toscana Nord si svolgerà l’iniziativa “Le aree umide del Bientina: Bottaccio e Gherardesca”. Alle ore 10.30 è in programma una visita speciale al Bosco del Bottaccio (ingresso gratuito per residenti a Capannori, soci Wwf e bambini accompagnati fino a 12 anni, 3 euro per tutti gli altri). Seguiranno una passeggiata al Lago della Gherardesca con pranzo al sacco e la visita guidata con ritrovo alle ore 14.30 all’isola ecologica di Colle di Compito in via del Porto (costo 8 euro per i soli adulti). È possibile partecipare a solo una delle due visite. Per prenotazioni: 3473166283 – 3494340393.

Advertising
Tags:

Leave a Reply

Your email address will not be published.