[NEWS] Basta con buonismi e tolleranza, è il momento di dare risposte concrete ai cittadini assediati dalla delinquenza”.

da
Advertising

Patrizio La Pietra, candidato al collegio uninominale di Prato e Pistoia che comprende anche Altopascio e Montecarlo  per il Senato: “Ristabilire l’ordine pubblico e la sicurezza nella Piana di Lucca. Basta con buonismi e tolleranza, è il momento di dare risposte concrete ai cittadini assediati dalla delinquenza”.

 

“C’è bisogno di ristabilire l’ordine pubblico e riaffermare il principio della sicurezza, la situazione nella provincia in generale e nella Piana di Lucca  è totalmente fuori controllo e non si tratta di percezione ma di realtà, quella realtà fatta dei riscontri della cronaca locale, mai così densa di episodi preoccupanti, come il tentativo di aggressione in pieno centro di Altopascio compiuto da tre cittadini extracomunitari ai danni di una giovane barista nei giorni scorsi e ampiamente trattato dagli organi di informazione”. 

Così Patrizio La Pietra, candidato al collegio uninominale di Prato e Pistoia per il Senato, che comprende anche Altopascio e Montecarlo. La questione sicurezza è uno dei cardini del progetto politico di  La Pietra che è espressione e rappresenta tutti i partiti del centrodestra unito.

“Non è il centrodestra, per convenienza elettorale,  a dire che l’ordine pubblico sulla Piana di Lucca  versa in una condizione di estrema pericolosità, ma tutti i cittadini, quotidianamente, se ne lamentano sui social network e per le strade. La sicurezza è un diritto sacrosanto, non un optional. Servono politiche efficaci in grado di contrastare ogni forma di illegalità, a qualsiasi livello e , purtroppo, la sinistra che amministra la stragrande maggioranza di enti locali ha dimostrato di non esserne capace, per diversi motivi, non ultimo quello della convenienza non solo elettorale.

 Rafforzare gli organici delle forze dell’ordine, finanziare e incentivare sistemi di presidio e sorveglianza in particolare per le fasce deboli che sono le più esposte al rischio perché non possono permettersi una protezione autonoma, ripensare l’organizzazione dei territori per eliminare zone franche, riportare il territorio  alla sua identità: dare risposte è possibile ed è un dovere della politica seria e condivisa. I fondi ci sono, visto che per alimentare l’immigrazione incontrollata non sembrano mancare.

 Altopascio, Montecarlo e la Piana di Lucca  hanno pagato e stanno continuando a pagare un prezzo troppo alto a causa dei buonismi e della tolleranza. I cittadini sanno che non è questa la normalità: non è normale sapere di essere bersagli impotenti di spaccate, furti, scippi, rapine, aggressioni e violenze assortite. La sicurezza non è un miraggio ma per affermarla servono volontà e fermezza, che solo il centrodestra può fornire”.

 

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.