PORCARI Porcari fanalino di coda per gli investimenti scuola

da
Advertising

PORCARI – “Porcari è il fanalino di coda tra i comuni della Provincia di Lucca per i finanziamenti ricevuti in materia di edilizia scolastica. Un triste primato su cui riflettere”. Interviene così la consigliera comunale de “La Porcari che Vogliamo” Barbara Pisani relativamente alla notizia di questi giorni circa i comuni finanziati dal governo nazionale in questo ambito.

 

“Sono anni – spiega la consigliera Pisani – che si parla della necessità di realizzare importanti investimenti in ambito scolastico sul territorio del nostro comune. Alcuni plessi scolastici di Porcari sono, infatti, particolarmente datati come la scuola dell’infanzia di Via Sbarra e quella di Via Giannini, immobili che necessitano di costanti investimenti di manutenzione e che sono, con tutta probabilità, difficilmente adeguabili dal punto di vista sismico. Per non parlare poi della sempre più cronica carenza di spazi, che si riscontra anche alla scuola primaria, dovuta all’aumento importante di popolazione che si è registrato nel nostro comune negli ultimi 15 anni.

 

Dispiace per questo osservare – incalza Pisani – che il nostro comune sia il fanalino di coda tra quelli della Provincia di Lucca relativamente ai finanziamenti ottenuti dal governo nazionale proprio in materia di Edilizia Scolastica. Il tutto dovuto al fatto che Porcari non ha predisposto in tutti questi anni dei progetti che potessero servire, come in questa circostanza, a partecipare ai bandi ed ottenere, quindi, finanziamenti specifici.
I comuni di Minucciano, Piazza al Serchio, Coreglia Antelminelli ma anche i più vicini Altopascio, e Montecarlo hanno ottenuto molto di più anche in rapporto alla popolazione residente e saranno per questo in grado, in molti casi, di realizzare addirittura nuovi plessi scolastici.

 

Questa è solo l’ennesima riprova – conclude Barbara Pisani – della mancanza da parte dell’amministrazione comunale porcarese di un approccio lungimirante anche in questo ambito e dell’assenza, quindi, di un adeguato livello di programmazione e progettazione.
Per la storia ed il potenziale della nostra comunità, avremmo preferito vedere Porcari ricoprire una posizione di classifica migliore ma così purtroppo non è.”

Fonte: Lo Schermo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.