PORCARI Mirco Diamanti torna in palestra per un giorno a Porcari

da
Advertising

PORCARI – Mirco Diamanti torna in palestra, si rimette i panni da allenatore anche se solo per un giorno. Lo fa in una occasione e in un ambiente particolare, quello del Palasuore, la casa del Basket Femminile Porcari, la società fondata 54 anni fa dalle suore Cavanis. Lo fa raccogliendo l’invito del club gialloblu a tenere una lezione alle ragazze delle squadre di Promozione e Under 16.
L’appuntamento è per mercoledì 21 febbraio alle ore 19, quando il coach campione d’Italia con il Basket Le Mura Lucca (lasciato subito dopo la conquista del tricolore per divergenze con la dirigenza) parlerà di due argomenti che gli sono cari: l’importanza nell’allenamento dei diversi livelli dell’intensità; l’organizzazione del contropiede.
Per la realtà del Bf Porcari si tratta di un evento importante. Grande è la soddisfazione di avere coach Diamanti, anche se solo per un paio di ore, sul parquet del Palasuore.

 
E non potrebbe essere diversamente. Diamanti, con il suo basket, con il suo sistema di preparazione e di allenamento, ha segnato gli ultimi anni della storia della pallacanestro femminile italiana. Lo ha fatto ancor più dei risultati conquistati alla guida del Basket Le Mura, che in 11 anni ha messo nel suo palmares oltre allo storico scudetto dello scorso 7 maggio, anche 2 promozioni (dalla B all’A2 e dall’A2 all’A1) altre due finali scudetto, tre finali di Coppa Italia e due di Supercoppa. Per una squadra dalle risorse limitate davvero un cammino eccezionale.
A fare scuola soprattutto è stato il sistema Diamanti, quello che il coach di Avenza ha creato e imposto con il suo staff, il medico e preparatore Carlo Fiaschi e negli ultimi anni a Lucca l’assistente Giuseppe Piazza. Un metodo che Diamanti ha raccontato così nella lettera in cui annunciava la fine del suo rapporto con il Basket Le Mura: <<Lascio una squadra ed una società – scrisse allora il tecnico – che oggi occupa, a pieno diritto, un posto importante nel palcoscenico del basket rosa nazionale, che ha sviluppato, nonostante le minori disponibilità economiche rispetto ad altre realtà, un percorso guidato da un progetto vincente, che si è concretizzato e sempre distinto per aver privilegiato i valori delle persone, la cultura del lavoro, la serietà e, in particolare, il rispetto dei ruoli. Presupposto, quest’ultimo, indispensabile, necessario e certamente non negoziabile per garantire la continuità di tale percorso>>.

 
Alla serata, aperta a tutti gli appassionati, saranno presenti gli allenatori del settore agonistico del Bf Porcari, Fabio Berti, Francesca Salvioni, Simone Taddei, la responsabile del settore minibasket Adele Fanucchi con le altre istruttrici, i dirigenti e ovviamente le suore, a partire dalla Madre superiora suor Elsa Bezzi e da suor Giuseppina Nicolussi, allenatore benemerito e di fatto la promotrice della nascita del sodalizio gialloblu.

Fonte: Lo Schermo

Advertising