Capannori Prosegue la costruzione degli alloggi di housing sociale a Castelvecchio di Compito

da
Advertising

Capannori –

Guido Angelini (capogruppo Pd)

Grazie alla maggioranza che sostiene l’amministrazione comunale, Partito Democratico, Capannori 2020, Scelta Popolare e I Moderati, potrà essere completata la realizzazione dei sei alloggi di housing sociale, con caratteristiche di cohousing, in via del Molino a Castelvecchio di Compito. I quattro gruppi durante la seduta di ieri (martedì) del consiglio comunale hanno infatti approvato, mentre l’opposizione ha votato contro, una deroga al regolamento urbanistico che riguarda l’edificio in costruzione.

La deroga chiude l’iter amministrativo per la realizzazione dell’insediamento abitativo in un’area più sicura dal punto di vista idrogeologico a sette metri di distanza dalla strada comunale, anziché a massimo 10 metri come previsto dal regolamento urbanistico.

“La nostra è una decisione molto importante che di fatto permette al Comune di ottenere dalla Regione Toscana un finanziamento di 1.133.000 mila euro, pari al 100% dell’importo totale, per questi sei alloggi che rappresenteranno la prima esperienza di cohousing da parte di un ente pubblico in provincia di Lucca – spiega Guido Angelini, capogruppo del Pd in consiglio comunale -. La deroga rappresenta l’ultimo passo di un percorso portato avanti dall’amministrazione comunale nella più assoluta trasparenza, come spiegato anche durante la seduta del consiglio comunale. In pratica è stato ‘traslato’, così si dice in gergo tecnico, l’edificio per renderlo conforme alla nuova zonizzazione del rischio idraulico”.

“La maggioranza ha compiuto una scelta di grande rilevanza sociale ed ambientale – prosegue Angelini -. Gli alloggi infatti ospiteranno persone appartenenti alle fasce più deboli della popolazione, che saranno inserite all’interno della comunità di Castelvecchio di Compito. Si tratta di un progetto innovativo che i cittadini sicuramente apprezzeranno, anche perché l’edificio utilizza molti elementi della bioedilizia ed ecocompatibili. Spiace aver notato un comportamento ostile alla deroga da parte dell’opposizione che, sopratutto il Movimento 5 Stelle, avrebbe preferito perdere un ingente finanziamento regionale e opportunità abitative per i cittadini per questioni meramente burocratiche. La maggioranza, invece, si conferma solida e compatta e in grado di portare benefici alla città di Capannori”.

Durante il dibattito in consiglio comunale a sostenere la necessità di portare avanti la realizzazione degli alloggi di cohousing sociale sono stati, oltre al consigliere Guido Angelini, anche Mauro Rocchi (Pd) ed Elio Cesari (I Moderati).

Il nuovo complesso abitativo sarà una rilettura in chiave contemporanea della tipologia della corte proponendo un nuovo modo di abitare. Con quest’opera l’amministrazione comunale intende infatti promuovere una diversa cultura dell’abitare basata sulla compartecipazione di diversi nuclei familiari a momenti della vita. Il nuovo insediamento abitativo sarà anche un modello per l’efficienza energetica e il basso impatto ambientale grazie, ad esempio, all’utilizzo del legno e della fibra di canapa nelle pareti.

Advertising
Tags: