[ALTOPASCIO] Rapina al negozio di alimentari

da
Advertising

CAPANNORI. È entrato nell’alimentari “da Paccone” a Tassignano con la testa coperta da una felpa nera e gli occhiali scuri sul viso. Si è avvicinato al bancone, dietro al quale c’era solo il titolare, ha tirato fuori un grosso coltello e ha pronunciato tre parole: «Dammi i soldi».

Una rapina in piena regola quella avvenuta ieri pomeriggio, attorno alle 16,15, nel centro del paese. A compierla è stato un malvivente solitario, un giovane dall’accento italiano secondo le ricostruzioni, che con un coltello in mano ha minacciato il commerciante facendosi consegnare il denaro presente in quel momento in cassa, circa 100 euro. Arraffate le banconote, l’uomo, di bassa statura e vestito completamente di nero, è fuggito a piedi anche se non è escluso che poco dopo sia salito su un mezzo con cui ha fatto definitivamente perdere le proprie tracce.

Il modo di camminare furtivo ma soprattutto il fatto che fosse coperto e imbacuccato con 24 gradi di temperatura, ha insospettito alcuni passanti che si trovavano nei pressi del negozio e hanno notato quella singolare presenza. Poi la rapina e il grande spavento per il titolare dello storico alimentari del paese (il negozio è a gestione familiare). Alla scena avrebbe assistito anche una bambina, rimasta terrorizzata dall’accaduto. Paura e sconcerto tra i titolari dell’alimentari che hanno dato l’allarme, non appena hanno visto sparire il malvivente. Dalle descrizioni pare fosse molto giovane, forse addirittura un minorenne. Le tre parole che ha detto e la carnagione chiara fanno pensare che potesse trattarsi di un italiano. Questa almeno, è l’impressione che ha avuto il titolare del negozio. Sul posto sono accorsi i carabinieri di Capannori che hanno avviato le indagini, mentre altre pattuglie hanno iniziato le ricerche in zona.

Intanto, in via del Casalino a Tassignano ,a due passi dalla palestra Genesi, è stato sventato un colpo nell’abitazione dove nell’ottobre scorso era stato legato, immobilizzato e minacciato con una pistola alla testa un giovane di 40 anni. I ladri hanno sfondato la porta ma si sono dileguati prima di poter rubare qualcosa, forse a causa dei rumori. Ladri in azione anche in un’abitazione di via delle Ville, a Lammari. Qui i ladri sarebbero entrati approfittando dell’assenza dei proprietari. Colpo anche in un appartamento di via Berlinguer ad Altopascio.

La notte scorsa, infatti, una banda di ladri è entrata in casa mentre la famiglia stava dormendo. I malviventi sono riusciti a rovistare un po’ ovunque, senza svegliare i proprietari e fuggendo con qualche gioiello e oggetto di valore.

Fonte: Il Tirreno

Advertising