PORCARI Porcari e la sua antica vocazione: nasce il gruppo Porcari Agricola

da
Advertising

PORCARI – Porcari deve tornare a credere nella sua vocazione agricola. Parte da questo assunto il progetto fortemente voluto dall’amministrazione Fornaciari che il consigliere delegato Pietro Ramacciotti ha costruito passo dopo passo sin dall’insediamento della Giunta.

 

E’ nato così il Gruppo Porcari Agricola, costituito il 27 marzo scorso. “Si tratta di un protocollo di intesa che non impegna in alcun passaggio giuridico i soggetti che hanno aderito – spiega Ramacciotti -, ma che intende coinvolgere la filiera delle aziende per riportare questo settore al centro della realtà produttiva del paese. Negli ultimi anni si è registrato un grande movimento intorno al settore delle produzioni agricole e alle Istituzioni spetta il compito di sostenere le aziende locali attraverso una promozione più efficace della loro immagine. L’avvento dell’industria – prosegue il Consigliere delegato – ha certamente cambiato il volto di Porcari, ma vorremmo non si dimenticasse che qui c’erano fior di proprietari con grandi apprezzamenti di terreno. E forse non è un caso che proprio a Porcari abbia sede la Cooperativa Unitaria, nata nel 1951 e che oggi conta 500 soci anche provenienti da province limitrofe”.

 

Dopo aver completato il censimento di tutte le aziende, si è passati alla fase operativa con la redazione dello Statuto e la firma del Protocollo di Intesa da parte di una decina di operatori. Il debutto è stato lo scorso 15 aprile in occasione di Porcari in Fiore, dove il neonato Gruppo era presente con uno stand. Prossimo appuntamento il 22 luglio nell’ambito del giugno porcarese: in programma una serata con raduno di moto Harley Davidson e una cena in cui si potranno degustare i prodotti delle aziende locali.

 

Le imprese che hanno aderito costituiscono gran parte della filiera agricola: dalla produzione di olio e vino a quello del foraggio per gli allevamenti di bovini da macello, dai floricoltori fino a chi produce miele e zafferano.

Fonte: Lo Schermo

Advertising