Capannori Bilancio: il consiglio comunale approva il rendiconto della gestione 2017

da
Advertising

Capannori –

Carmassi

Ammonta a 5.696.933,99 euro il risultato di amministrazione del bilancio 2017 del Comune di Capannori.  Lo ha reso noto ieri (martedì) l’assessore al bilancio e alle finanze Ilaria Carmassi durante l’illustrazione al consiglio comunale del rendiconto  della gestione 2017 approvato con i voti favorevoli della maggioranza e quelli contrari dell’opposizione.  Una parte delle risorse del risultato di amministrazione sono state accantonate nel fondo crediti di dubbia esigibilità quantificato in 3.534.000,00 euro, mentre altri importi vanno a favore di altri fondi di accantonamento e a vincoli di vario genere.

 

Rimane comunque disponibile una parte di risorse dell’avanzo di amministrazione, di cui  circa 420 mila euro  destinati a nuovi investimenti sul territorio.

Nel corso del 2017 sono stati avviati e completati investimenti per  1.325.974,58 euro  completamente finanziati con risorse proprie, ed avviati investimenti ancora in corso per  4.425.113,10, finanziati con risorse proprie e nuovi mutui. Praticamente stabile rispetto al 2016 la spesa corrente pari a 29 milioni di euro, mentre è in fase di miglioramento il capitolo delle entrate grazie anche ad una più attenta attività di accertamento rispetto all’evasione Imu e Tasi.

 

Cala nel 2017 l’applicazione degli oneri di urbanizzazione al bilancio corrente che è pari a 580 mila euro, ovvero il  25,8% dell’incassato, mentre nel 2016 al bilancio corrente furono applicati  1.400.000 euro di oneri di urbanizzazione pari a circa l’80% del totale. Si registra inoltre un rafforzamento dell’equilibrio di parte corrente che viene raggiunto  anche al netto della quota parte di oneri di urbanizzazione applicata alla spesa corrente.   Altro dato positivo del rendiconto di bilancio 2017 è l’azzeramento dell’anticipazione di cassa utilizzato per rendere più tempestivi i pagamenti nei confronti dei fornitori del Comune.  A differenza degli esercizi 2015 e 2016, al termine dell’esercizio 2017 infatti l’ente ha integralmente restituito l’anticipazione di cassa concessa dall’istituto tesoriere. I tempi di pagamento medi attuali sono notevolmente migliorati e oscillano tra i 35 ed i 60 giorni dal ricevimento delle fatture a seconda del tipo di prestazione. 

 

 

“I risultati del rendiconto della gestione dell’esercizio 2017 ci permettono di consolidare il rispetto di tutti i vincoli relativi agli accantonamenti del risultato di amministrazione, nonché dei vincoli di finanza pubblica, ovvero il rispetto del pareggio di bilancio –  spiega l’assessore al bilancio e alle finanze Ilaria Carmassi-. Tra gli elementi più positivi l’azzeramento dell’anticipazione di cassa a fine anno, il rafforzamento dell’equilibrio di parte corrente e la diminuzione delle risorse provenienti dagli oneri di urbanizzazione destinate alla spesa corrente. Positivo anche il fatto che una parte dell’avanzo di amministrazione rimane disponibile per investimenti sul territorio”.  

 

 

 

 

E’ confermata l’attenzione del Comune ai servizi a domanda individuale (asilo nido, mensa scolastica, trasporto scolastico ed altri) poiché anche nel 2017 l’amministrazione ha assicurato la copertura finanziaria con risorse proprie pari ad oltre la metà dei costi. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Advertising
Tags: