[ALTOPASCIO] Mercatone, sospeso lo sciopero

da
Advertising

ALTOPASCIO. Sospeso lo sciopero dei lavoratori del Mercatone Uno in vista del vertice in Regione fissato per il 14 giugno e l’apertura di un tavolo di crisi, con l’obiettivo di provare a salvare i posti di lavoro. Intanto dalle 15, 30 di ieri il punto vendita alla Cerbaia ha optato per la riapertura (Lucca era già aperto) in concomitanza con la svendita totale. I locali del Mercatone Uno sono stati letteralmente presi d’assalto dai clienti che hanno ripulito gli scaffali creando lunghissime code alle casse, al punto da costringere a bloccare gli ingressi ai clienti intorno alle 17.

Lo stop allo sciopero, iniziato il 28 maggio contro il rischio di licenziamento per 56 dipendenti dopo il passaggio di mano della società, è stato votato dall’assemblea: «L’assemblea ha deciso per la riapertura del negozio, prendo atto di questa impostazione, in attesa di chiarezza da parte della proprietà – dice Massimiliano Bindocci della Uiltucs Uil – la prospettiva resta fortemente critica. L’azienda proprio oggi (ieri ndr) ci ha telefonato annunciando che dal 6 giugno intende chiudere le vendite e trasferire la merce in altri negozi a marchio Mercatone. Prima di svuotare il negozio forse sarebbe meglio avere chiarezza su quella succederà al personale. Certo, il fatto di riaprire e poi chiudere sarebbe una ritirata totale per il Mercatone Uno ad Altopascio. La richiesta è quella di mantenere i livelli occupazionali e gli ammortizzatori sociali».

Intanto un obiettivo è stato raggiunto dai lavoratori, quello di richiamare l’attenzione sulla loro situazione (la vertenza è nazionale e si prevedono mille tagli su tremila lavoratori). Intanto giovedì 14 si terrà il tavolo a Firenze. Come richiesto dall’amministrazione provinciale, dal sindaco di Altopascio Sara D’Ambrosio e dal consigliere comunale di Lucca Roberto Guidotti nel corso dell’ultimo incontro a Palazzo Ducale, la Regione ha programmato una riunione per affrontare la vicenda della Mercatone Uno e portare quindi su un piano regionale e poi nazionale le richieste, le preoccupazioni e gli sviluppi della vertenza. L’appuntamento fiorentino sarà nella sede della presidenza della Regione. All’incontro parteciperà anche

il consigliere del Presidente Rossi per le questioni del lavoro Gianfranco Simoncini. Il 22 e 29 giugno poi sono già in programma due incontri tra i sindacati e la Globo, che tra i negozi in Toscana ha acquisito anche quelli di Altopascio e Lucca.

Nicola Nucci

Fonte: Il Tirreno

Advertising