PORCARI Agorà della Scienza – sabato appuntamento con l’archeologia e la bioarchelogia

da
Advertising

LUCCA – Lucca e la sua provincia riservano molte meraviglie storiche ed
archeologiche. Una di queste è l’abbazia di San Pietro di Pozzeveri una
costruzione antica situata tra Porcari e Altopascio. Per la sua posizione
strategica lungo la via Francigena l’abbazia, con il suo ospedale,
rappresentava un importante punto di sosta e di cura per i pellegrini
che percorrevano la strada diretti a Roma.
Dal 2011 un’equipe di archeologi e di antropologi conduce gli scavi nel
territorio occupato dall’abbazia allo scopo di ricostruire non solo le
vicende storiche di cui la chiesa è stata testimone ma anche i segni
biologici lasciati da chi vi è passato. L’esame delle sepolture di epoche
diverse presenti a San Pietro di Pozzeveri è oggetto di studio da parte
dei bioarcheologi e ci fornisce informazioni preziose su condizioni di
vita, economia, alimentazione e malattie dal Medioevo all’età moderna.
Di tutto questo parlerà per l’Agorà della Scienza Antonio Fornaciari
direttore scientifico del cantiere di scavo di Badia Pozzeveri , sabato 9
giugno alle 17.30 presso l’Auditorium della Biblioteca Civica dell’Agorà,
piazza dei Servi, Lucca.

Fonte: Lo Schermo

Advertising