[ALTOPASCIO] Mortale sulla Romana: si va al processo

da
Advertising

LUCCA
Incidente mortale sulla provinciale Romana: a giudizio un 23 enne di Altopascio. Il 19 ottobre davanti al giudice monocratico Nadia Monocratico si aprirà il processo a carico di Emanuel Terracciano, l’uomo che era alla guida dell’autocarro Nissan coinvolto nell’incidente mortale in cui perse la vita Stefano Zicchillo. Erano circa le 15,30 del 15 novembre 2016 e Zicchillo, 33enne di Capannori, stava viaggiando sulla provinciale 61 Lucchese Romana in località Chimenti, ultime propaggini del territorio comunale di Altopascio. Andava in direzione di Galleno e in pratica si trovava sul crocevia di tre province: Lucca, Pisa e Pistoia. Forse si stava dirigendo al suo posto di lavoro: Zicchillo infatti lavorava come impiegato presso un corriere Dhl a Santa Croce sull’Arno. Il giovane padre di famiglia andò a scontrarsi contro un camion che si stava immettendo sulla provinciale da una strada secondaria laterale. L’impatto fu tremendo: sul posto arrivò anche il Pegaso ma per Zicchillo, originario di Campobasso non ci fu niente da fare. Secondo quando emerso dai rilievi dei carabinieri, il camion condotto da Terracciano si era inopinatamente

immesso nella carreggiata omettendo di rispettare il segnale di stop. Per questo motivo ieri in aula di fronte al gup la procura ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale. La moglie e le due figlie del 33enne deceduto si sono costituite parte civile.. .

Fonte: Il Tirreno

Advertising