PORCARI Snaitech: i lavoratori rischiano di perdere 2800 euro

da
Advertising

PORCARI – “SNAITECH, è il momento di pensare ai lavoratori senza lanciare strali contro l’azienda che a servono a poco in questa fase della trattativa”. A dirlo sono Giovanni Sgrò e Massimiliano Bindocci, rappresentanti di Uiltucs Toscana, e Giacomo Saisi, della Uilm Area Nord Toscana, che vogliono così smarcarsi sulla vicenda che riguarda anche lo stabilimento di Porcari della Snaitech dove il sindacato ha molti iscritti.

 

A tenere banco, in particolare, è il cambio di contratto: “E’ una questione importante, anche noi avremmo preferito che tutto fosse rimasto come nella situazione attuale ma se l’azienda ha preso questa decisione non ci tiriamo indietro e lavoreremo affinché tutto venga fatto in modo che i lavoratori siano tutelati e che con il passaggio dal contratto nazionale dell’industria metalmeccanica a quello del terziario non si perdano né diritti né salario. E faremo in modo che questa vertenza sia pienamente condivisa con tutti i lavoratori interessati”. Insomma, per Uiltucs e Uilm bisogna cercare di avviare un percorso condiviso che non metta sotto attacco continuo l’azienda: “Riguardo al futuro di Snaitech, in un momento dove quotidianamente il settore del gioco è fortemente messo in discussione, in una fase così delicata, è importante non attaccare l’azienda ma pretendere chiarezza e garanzie sulla salvaguardia degli attuali livelli occupazionali.

 

Riteniamo pericoloso, solo perché l’azienda ha detto di voler cambiare contratto, alzarsi dal tavolo e rischiare di far perdere 2.800 euro di premio di risultato più tutti gli altri istituti a tutti i lavoratori – concludono Sgrò, Bindocci e Saisi -. Su questi temi presto faremo delle assemblee, perché come sindacato si deve pensare prima di tutto al bene dei lavoratori”.

Fonte: Lo Schermo

Advertising