Capannori Il Comune rimborsa il 50% della retta versata dalle famiglie dei bambini che hanno frequentato l’asilo nido nell’anno 2017-2018

da
Advertising

Capannori –

Cecchetti

L’amministrazione Menesini rimborserà il 50% della retta versata dalle famiglie dei bambini che nell’anno educativo 2017-2018 hanno frequentato gli asili nido comunali o quelli privati autorizzati e accreditati utilizzando i buoni servizio regionali. Il rimborso sarà calcolato sull’importo totale della retta versato nel periodo 1° gennaio-30 giugno 2018. Per usufruire dell’importante agevolazione è necessario che le famiglie attestino,  entro e non oltre  il 1 agosto 2018, la regolarità dei versamenti relativi alla retta mensile dell’asilo nido (calcolata in base all’Isee) per tutto l’anno educativo (da settembre 2017 o dal primo mese di iscrizione fino a giugno 2018).

“Si tratta del  provvedimento più importante che la nostra amministrazione ha deciso di attuare grazie alle risorse provenienti dal Miur (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) nell’ambito del ‘Piano di azione nazionale pluriennale per la promozione del sistema integrato dei servizi di educazione ed istruzione’ – spiega l’assessore alla scuola Francesco Cecchetti – . Una concreta  misura di sostegno alle famiglie che usufruiscono di un servizio di fondamentale importanza innanzitutto per l’educazione dei più piccoli, ma anche per consentire ai genitori e, in particolare alle mamme, di conciliare il lavoro con la cura dei figli”.

Del finanziamento proveniente dal Miur che complessivamente ammonta a circa 261 mila euro, circa 200 mila euro  saranno infatti proprio investiti per le agevolazioni sulle  rette dei nidi.  Con le restanti risorse l’amministrazione Comunale ha attuato un’altra importante azione, ovvero l’apertura per tutto il mese di agosto in orario 7.30-17.30  dell’asilo nido comunale ‘Il Grillo parlante’ di Capannori ed altre iniziative che vanno ad implementare i servizi per i bambini da 0 a 6 anni.  La frequenza al nido in agosto sarà gratuita e le famiglie dovranno pagare solo il servizio mensa. 

Advertising
Tags:

Leave a Reply

Your email address will not be published.