PORCARI In Regione una mozione per il futuro dell’area dell’ex Oleificio Toschi a Porcari

da
Advertising

FIRENZE – Il futuro dell’area dell’Ex-Oleificio Toschi a Porcari (Lu), al centro della mozione presentata dal presidente della commissione Ambiente del Consiglio regionale, Stefano Baccelli (Pd), approvata all’unanimità nel corso della seduta di oggi, giovedì 5 luglio. Nel testo si chiede di attivare una nuova fase di monitoraggio della situazione ambientale nell’area adiacente alla ferrovia di Porcari, interessata dallo sversamento di liquami provenienti dall’ex-Oleificio, ma anche di  valutare l’inserimento del sito nell’anagrafe di quelli regionali oggetto di bonifica.

 

La messa in sicurezza del territorio è considerata una “assoluta priorità” da Baccelli, che ribadisce la necessità di dare sostegno all’amministrazione comunale, attivatasi dal febbraio 2017, attraverso accertamenti e risorse, per gestire una situazione di emergenza ambientale dovuta al continuo sversamento di liquami oleosi nella fossa adiacente la ferrovia.

 

«Massima urgenza per il completamento della bonifica ed il ripristino ambientale di quest’area, in modo da sostenere l’intervento avviato dall’amministrazione comunale di Porcari che si è fatta carico fin qui di tali operazioni, vista anche la problematica situazione derivante dalla presenza della procedura fallimentare  – spiega Baccelli -. Con questa mozione ho voluto sollecitare sulla questione la Regione Toscana, in modo che, di concerto con il Comune di Porcari e con tutti i soggetti interessati, si attivi per avviare tutte le necessarie procedure volte a sanare questa situazione di inquinamento ambientale, anche attraverso l’inserimento dell’area in oggetto nell’anagrafe dei siti regionali da bonificare e quindi procedere con l’operazione».

Fonte: Lo Schermo

Advertising