PORCARI Seconda edizione del Games Day a Porcari con “Andare oltre si può”

da
Advertising

PORCARI – Giornata di sport mercoledì 11 luglio a Porcari in ricordo di Simone Riccomini, giocatore di basket e animatore di baskin scomparso prematuramente due anni fa. Nel giorno del suo compleanno si è svolta la seconda edizione del GAMEL DAY grazie all’associazione Andare oltre si può, gli amici di Simone e la collaborazione dell’amministrazione comunale di Porcari. Numerose le associazioni sportive di basket e baskin lucchesi che hanno partecipato, nel centro Cavanis, alla partita di basket no stop lunga sei ore.

 

Una sola partita iniziata alle 17,30 e conclusa alle 23,30 ha visto la partecipazione di oltre 200 giocatori di ogni età tutti con il 19 sulla schiena (numero di maglia che Simone aveva scelto) accompagnati dalle famiglie, dagli amici di Simone che hanno gremito gli spazi esterni del Cavanis fino a tarda notte. Musica e giochi per i più piccoli grazie all’animazione di Gigia, il dj set in perfetto urban style grazie ad Elia Valenti e i punti street food hanno animato l’evento sportivo e di solidarietà. 

 

Alle 21.00 il sindaco di Porcari Leonardo Fornaciari, l’assessore al sociale e la consigliera con delega alle barriere architettoniche hanno ringraziato gli organizzatori per aver mantenuto l’impegno preso un anno fa. 

 

<<Da oggi al Cavanis – interviene il Sindaco di Porcari – si può giocare a basket su un campo rimesso a nuovo grazie all’associazione “Andare oltre si può” che, come sempre, riesce a mantenere le promesse e realizzare gli impegni presi. Felici che Porcari sia luogo di un’iniziativa dove amicizia e sport si uniscono per ricordare Simone Riccomini>>.

Iniziativa che proseguirà anche nei prossimi mesi. <<Dopo le opere di ammodernamento del campo da basket – annuncia Domenico Raimondi, presidente di Andare oltre si può – il progetto “Baskin per tutti” continua. La collaborazione nata in questo primo anno con l’amministrazione di Porcari proseguirà con il progetto di realizzazione e certificazione di canestri da baskin da esterno, coinvolgendo l’associazione Panathlon Lucca, il responsabile regionale baskin Gianluca Orsi e la presidenza nazionale baskin così da rendere questo campo da basket del Cavanis, il primo campo davvero accessibile a tutti. Amicizia, sport e collaborazione è il miglior modo per ricordare Simone>>.

 

Le due squadre Porcari Street, in maglietta bianca, e Street Ball in maglietta arancione, si sono dimostrate agguerrite offrendo una pallacanestro di buon livello per tutta la partita, interrotta per la gara da tre punti vinta dal giocatore Luca Merciadri. La partita si è conclusa con la vittoria della Porcari Street per 264 a 258 e il trofeo Mvp come miglior giocatore del secondo Gamel Day è stato consegnato a Diego Riccomini, figlio di Simone.

 

Gli organizzatori ringraziano tutti i partecipanti e le numerose famiglie che hanno partecipato all’evento, e danno appuntamento all’11 luglio 2019 per il terzo Gamel Day.

Fonte: Lo Schermo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.