Capannori Partiti i lavori per riqualificare l’area dell’ex casello autostradale di Carraia

da
Advertising

Capannori –

sindaco e parroco

L’ex casello autostradale di Carraia entro l’autunno diventerà uno spazio pubblico a disposizione dei cittadini, circondato da un ampio parco verde, con un nuovo sagrato davanti alla chiesa e il parcheggio già realizzato. Ad annunciarlo è il sindaco di Capannori Luca Menesini, recatosi sul cantiere, insieme al parroco don Policarpo, per un incontro con la stampa, orgoglioso di essere riuscito a chiudere la vicenda della riqualificazione di questa area, dismessa e in stato di abbandono da circa 10 anni.

Sono partiti infatti i lavori da parte della società Autostrade per sistemare un’area di loro proprietà, divenuta però inutilizzata da quando il casello autostradale dell’A11 è stato spostato nell’area del Frizzone.
“Quello spostamento è stato un grande successo – afferma il sindaco Menesini – perché migliorò la vita degli abitanti di alcuni paesi. Accanto allo spostamento dovevano partire i lavori per riqualificare l’area a Carraia, ovviamente rimasta in disuso una volta chiuso il casello. Come spesso accade, però, il secondo intervento ha stentato a essere realizzato, soprattutto perché richiedeva insistenza, insistenza, insistenza con Enti a noi superiori. Non ho mollato, perché quuesta riqualificazione è un diritto delle comunità di Carraia e di Santa Margherita in primis, e poi di tutti i capannoresi. Da noi le cose si fanno, si fanno bene e si fanno fino in fondo. So che tutti pensavano che mai Autostrade avrebbe agito per riqualificare l’area dell’ex casello di Carraia perché presa da altre priorità e noi siamo solo un territorio marginale in un sistema nazionale. Probabile, certo, che Autostrade abbia altre priorità, ma per me che rappresento i cittadini di Capannori questa riqualificazione era prioritaria e quindi ho lottato perché fosse realizzata, perché Capannori merita rispetto e merita che gli impegni assunti vengano rispettati. Ringrazio la società Autostrade, e in particolare l’ingegnere Marchi, per aver compreso le istanze che ho portato avanti in questi anni, e per aver mantenuto un impegno preso verso l’amministrazione e la comunità di Capannori. I lavori oggi sono partiti e in autunno, probabilmente settembre o ottobre, saranno terminati”

Dal progetto, si evince chiaramente che il verde sarà una delle caratteristiche principali dell’area, visto che saranno piantati molti alberi ed arbusti. Una volta rimossi gli edifici dell’ex casello, il tracciato della pista d’ingresso verrà modificato. Davanti alla chiesa, dove un tempo passavano incolonnati le auto e i mezzi pesanti, sarà realizzato un lastricato in mattoni, utile per la sosta dei fedeli davanti all’ingresso dell’edificio sacro. Il piazzale della chiesa sarà collegato tramite due vialetti agli ingressi del cimitero. L’accesso alle abitazioni che si trovano dietro la chiesa verrà garantito mediante una strada, che in parte seguirà il percorso dell’ex pista di ingresso al lato della quale verrà realizzato un marciapiede. 
Grazie a un primo lotto di intervento, più piccolo ma funzionale all’utilizzo dell’area da parte dei cittadini, è già stato realizzato parcheggio capace di ospitare 25 auto.

Advertising
Tags: