PORCARI Ztl e telecamere anti-camion la parola passa al ministero – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

CAPANNORI

Manca il via libera del ministero e poi a Capannori e Porcari saranno attivati i varchi telematici per interdire il transito dei mezzi pesanti (tranne gli autorizzati) su alcune delle arterie stradali da bollino rosso per la mole di traffico.

Nel capoluogo della Piana stop a camion e tir selvaggi sul viale Europa e sul via di Carraia. Il sindaco Luca Menesini aveva annunciato questa novità nel dicembre del 2017 e a distanza di circa nove mesi siamo arrivati quasi al disco verde. A settembre è atteso il parere ministeriale per autorizzare l’installazione di due telecamere agli ingressi di viale Europa che impediranno la circolazione dei tir non autorizzati e consentiranno di ridurre lo smog nella zona di Marlia e Lammari, liberando i centri abitati dalla morsa del traffico pesante. I varchi saranno installati anche in via di Carraia.

Un annuncio accolto con soddisfazione dai residenti. Un po’ meno dalle associazioni di categoria. Il malcontento dei camionisti è dovuto alle possibili ripercussioni negative derivanti da questo provvedimento, che renderebbe più efficace l’ordinanza comunale (dal 2012) per limitare il transito dei mezzi pesanti.

Le telecamere “anti-tir” (per i veicoli a massa a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate) dovrebbero entrare in funzione entro l’autunno.

A Porcari invece siamo un passo avanti. Le nuove porte elettroniche sono state installate a maggio e siamo nella fase di collaudo delle apparecchiature e del congegno che regola il suo funzionamento. Anche in questo caso la palla è passata nella mani del ministero che dovrà rilasciare l’autorizzazione. A quel punto le ztl entreranno completamente a regime. Una sorta di zona a traffico limitato sulla via Romana Ovest alla “Fratina” e in via Bernardini (in Padule). Le due telecamere, collegate col comando della polizia municipale, in funzione 24 ore su 24 (sono a infrarossi e funzionano anche di notte), serviranno a regolamentare la circolazione pesante in due strade molto trafficate e al centro di numerose segnalazioni dei cittadini. Strade che per la conformazione e per le dimensioni ridotte delle carreggiata non possono sopportare il passaggio di camion e autoarticolati che peraltro spesso ignorano il divieto di circolazione. Un passaggio frequente secondo le testimonianze dei residenti che hanno inviato segnalazioni ed esposti al Comune e alla polizia municipale. Da qui la decisione di correre ai ripari con un sistema di varchi telematici che registrano le targhe dei mezzi che entrano nell’area a traffico limitato, sul modello del centro storico di Lucca, segnalando in tempo reale i camionisti che “forzeranno” le zone a traffico limitato, indicate da cartelli così come le vie di fuga, per dare modo di percorrere altre strade.

Un

deterrente a cui si è arrivati dopo uno studio di quattro mesi per arginare il fenomeno del traffico pesante. Misure restrittive della circolazione dei mezzi pesanti potrebbero essere adottate anche in via Galgani e alla rotonda del Poggi, un’ipotesi al momento al vaglio. —

Fonte: Il Tirreno

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.