[ALTOPASCIO] Militare morso a una gamba dal ladro che cerca di fuggire

da
Advertising

ALTOPASCIO

Stavolta il titolare della ditta Bama, la nota azienda di articoli per la casa e di giardinaggio con sede in località Cantini a Marginone, ha colto in flagranza di reato il ladro che si era introdotto all’interno degli uffici dell’azienda per scassinare la macchinetta del caffè delle bibite e impossessarsi delle poche monete contenute all’interno. Ma non poteva certo immaginarsi la reazione del malvivente che, in preda ad un raptus, ha reagito con violenza all’arrivo dei carabinieri arrivando a mordere ad una gamba un maresciallo dell’Arma che si è fatto medicare all’ospedale. Per riuscire a bloccare e ammanettare l’autore del tentato furto c’è stata una violenta colluttazione e anche il ladro è finito al pronto soccorso con alcune costole rotte. Si tratta di Mirko Orlandi, 33 anni, di Ponte Buggianese, non nuovo ed episodi di micro criminalità accusato di tentata rapina impropria, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale e pure di aver fornito false generalità. Infatti, al momento della cattura, visto che non aveva documenti ha fornito il nome del fratello completamente all’oscuro della vicenda anche se perfettamente consapevole delle malefatte del congiunto.

LA TELECAMERA NEL CELLULARE

Visto che in estate la Bama aveva subito un furto – in tre dopo aver scavalcato la recinzione, armati di piccone, incappucciati avevano forzato un finestra e si erano introdotti negli uffici impossessandosi del denaro trovato in una cassetta di sicurezza – il proprietario aveva pensato bene di farsi installare sul cellulare un sistema, collegato con le videocamere di sorveglianza dell’azienda. Sabato sera il telefonino ha segnato non solo che l’allarme era entrato in funzione, ma che c’era un soggetto all’interno dei locali. E, come la settimana precedente, stava cercando di forzare il distributore di bevande.

ARRIVANO I CARABINIERI

La telefonata a un militare amico dell’imprenditore e di lì a poco l’arrivo di una pattuglia che sorprende il malfattore in flagranza di reato. Mirko Orlandi, 33 anni, lucchese residente in provincia di Pistoia. Lui reagisce e inizia a dimenarsi, a gettarsi a terra come in preda ad un raptus e alla fine morde un sottufficiale ad una gamba. Nella violenta colluttazione anche l’ autore della rapina viene colpito e subisce la frattura di alcune costole.

Dopo essere stato immobilizzato Orlandi è stato condotto al pronto soccorso e ieri mattina è comparso davanti al giudice per l’udienza di convalida e il rito direttissimo. L’uomo, difeso

dall’avvocato Mencarelli di Pistoia, e noto alle forze di polizia, è comparso di fronte al giudice per essere processato. L’avvocato ha chiesto e ottenuto i termini a difesa, ma nel frattempo il giudice ha disposto nei confronti del malfattore gli arresti domiciliari. —

Fonte: Il Tirreno

Advertising